Vende bici rubata su sito annunci, arrestato a Bologna

La bicicletta era sparita sabato sera. Lunedì la foto è comparsa online in un annuncio di vendita
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – La mossa di mettere in vendita sul web una bici appena rubata costa cara ad un uomo che a Bologna, qualche giorno fa, è finito in manette dopo essere cascato nella trappola organizzata dai Carabinieri. Il furto risale a sabato scorso: la bici è sparita nei pressi della Cineteca, in via Azzo Gardino, tra le 21 e la mezzanotte. La proprietaria della bici, che aveva la marchiatura che consente di risalire al telaio, ha subito fatto denuncia. Due giorni dopo un suo amico ha riconosciuto il mezzo rubato tra gli annunci pubblicati su un noto sito di commercio on line: “Bici da donna in ottime condizioni in tutto e per tutto. Vendo per inutilizzo”. Il prezzo? 70 euro, ma “trattabile“.

Nell’annuncio compariva anche una foto della bici, che l’uomo non ha neanche tentato di camuffare per renderla meno riconoscibile. D’accordo con i Carabinieri, l’amico ha chiamato il numero associato all’annuncio concordando un appuntamento per trattare l’acquisto della bici e, arrivato sul posto, ha finto di essere interessato cominciando ad ispezionare il mezzo e a fare un po’ di domande al venditore. Purtroppo per lui, all’appuntamento si erano presentati anche tre militari in borghese che, non appena il finto acquirente ha messo le mani sul manubrio, sono saltati fuori arrestando il venditore. A quanto pare, l’uomo aveva già altri precedenti per furto di bici e scooter. Sembra che nell’ultimo mese avesse pubblicato una quindicina di annunci riguardanti la vendita di biciclette.

di Maurizio Papa, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»