Unioni civili, lite Scalfarotto-Civati su chi deve morire sereno

Mentre in aula sta per cominciare il voto di fiducia sulle unioni civili, su Twitter il sottosegretario Ivan Scalfarotto e Pippo Civati se le danno di santa ragione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Mentre in aula sta per cominciare il voto di fiducia sulle unioni civili, su Twitter il sottosegretario Ivan Scalfarotto e Pippo Civati se le danno di santa ragione. Scrive per primo Scalfarotto: “Alternativa libera-Possibile, il gruppo di Civati, vota contro la legge sulle #unionicivili. #MakingHistory #lavoltabuona #opencamera”. Civati non ci sta e ribatte: “Sei scorretto come purtroppo vi capita: non votiamo la fiducia e non votiamo sì a una legge che discrimina”. Scalfarotto, allora, insiste: “Spiegalo a chi sta morendo e aspetta una legge per morire sereno. Scendi sulla terra. Ti chiami possibile, non ideale”. E Civati: “E tu spiegami perché prima le stepchild erano fondamentali e oggi non lo sono più. Saluti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»