‘Acchiapparella’, l’ultima puntata della prima serie di Domicilio coatto

La prima serie si è conclusa, ma la storia del boss più coatto di Roma c'è da scommetterci non finisce qui
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  –  “Domicilio coatto” è finito e già ci manca un po’, ma siamo sicuri che non finirà qui. La prima serie si è conclusa, ma la storia del boss più coatto di Roma c’è da scommetterci non finisce qui. Abbiamo imparato a conoscere tutti i personaggi di casa Gagliardi, finendo con l’appassionarci a quella quotidianità sgangherata e a quel boss dall’animo buono.

https://www.youtube.com/watch?v=9aje_7sBiBQ

C’è qualcuno che vuole incastrare Rocco Gagliardi e sta usando i punti deboli della sua famiglia criminale per arrivare al boss; Filippo Forte, detto Pippo, grazie alla sua passione precoce per la droga è il cavallo di Troia perfetto. Un trip, un omicidio e una caccia al tesoro con sorpresa animano la sesta puntata, “Acchiapparella” è l’ultimo pezzo di un puzzle tutt’altro che finito, un altro buon motivo per non perdersi il finale della prima stagione di Domicilio coatto.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»