Covid, Gimbe: “Indicatori Lombardia in rosso, terapie intensive oltre 40%”

Già da due settimane gli ospedali lombardi registrano numeri che superano le soglie di allarme stabilite dal ministero della Salute
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Maria Laura Iazzetti

MILANO – Tutti gli indicatori Covid della Lombardia, secondo i dati della Fondazione Gimbe, sono in rosso. Su 100.000 abitanti i positivi sono 821. La variazione percentuale è al 22%, tra le più alte. I posti letto occupati nei reparti da pazienti Covid hanno raggiunto la soglia del 46%, quelli in terapia intensiva del 43%. La settimana scorsa erano rispettivamente al 41% e al 34%.

Già da due settimane, quindi, gli ospedali lombardi registrano numeri che superano le soglie di allarme stabilite dal ministero della Salute (40% ricoveri ordinari, 30% terapie intensive). Questi dati potrebbero presagire, da lunedì, un passaggio in zona rossa. Anche perché le vaccinazioni delle categorie più a rischio, limitate per adesso agli over 80, procedono ancora a rilento: la percentuale di ultra 80enni che ha ricevuto almeno una inoculazione si attesta al 25% (la media nazionale è del 30%).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»