Pd, Vendola: “Così non è risorsa ma il problema della Sinistra”

"Il Pd propone una sinistra senza radicamento nella questione sociale del lavoro, con mille brutte compromissioni con l’ideologia liberista"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Non sono né un iscritto né un elettore del Pd e nonostante l’affetto che nutro per Zingaretti credo che il suo gesto avesse il crisma della predestinazione: il Pd è come il conte Ugolino che divora i propri figli. Ma questo cannibalismo e le faide di corrente sono il frutto del vero problema: il Pd non ha un’ identità, non ha un progetto di società, non ha una visione del futuro e a volte sembra non avere neppure un passato“. Lo afferma Nichi Vendola di Sinistra Italiana in un’intervista a Repubblica.

“Il Pd così come è non è la risorsa della sinistra ma il suo problema – prosegue l’esponente della sinistra – E la scomparsa della sinistra chiede a tutti un’analisi che non si è mai fatta. Il Pd propone una sinistra senza radicamento nella questione sociale del lavoro, con mille brutte compromissioni con l’ideologia liberista. Qui è il nodo, il resto è solo rumore politicista. Ripeto il problema è il Pd non un leader ben confezionato e lo dico con rispetto per le persone che lo abitano: ma se è potuto finire nelle mani di un gruppo di estremisti di centro e fare con Renzi ciò che ha fatto, può essere la rimozione la forma per continuare? Il galleggiamento non è salutare in politica. Da dove ripartire a sinistra? Dalla parola dignità: penso agli scritti proprio sulla mercificazione del lavoro di quel Federico Caffè che mi pare tanto celebrato quanto sconosciuto e penso di scritti memorabili di Stefano Rodotà. Infine il governo Frankenstein di mister Draghi – conclude Vendola – nonostante i tanti apologeti sta predisponendo il trionfo elettorale della destra, sarà lecito opporsi? Io sto con tutto il cuore con Sinistra Italiana e sto bene all’opposizione.”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»