fbpx

Tg Riabilitazione, edizione dell’11 marzo 2020

KOSTNER SCEGLIE VITERBO PER RIABILITAZIONE DOPO INFORTUNIO

Carolina Kostner ha scelto Viterbo per curarsi. La campionessa di pattinaggio su ghiaccio ha optato per la casa di cura Nuova Santa Teresa per proseguire la terapia dopo l’infortunio all’anca che l’ha messa ko negli ultimi tempi. La Kostner è la pattinatrice italiana più conosciuta al mondo, con un palmares che conta tra gli altri un bronzo alle Olimpiadi, l’oro ai Mondiali, oltre a cinque titoli Europei. La Kostner, intervistata da un quotidiano locale, ha appunto dichiarato che proseguirà l’iter riabilitativo nella struttura viterbese con il fisioterapista e preparatore Fabrizio Vittorini.

NEL LAZIO CENTRI DIURNI APERTI E PERSONALE PRESENTE

“I centri diurni sono aperti e il personale e’ tutto presente. Ci sono sia gli operatori del sistema sanitario, che quelli delle cooperative che svolgono attivita’ di formazione e pre-inserimento lavorativo”. Lo dichiara alla Dire lo psicologo Vanni Pecchioli, membro del coordinamento dei centri diurni riabilitativi della Regione Lazio.

TIVOLI, OK ACCREDITAMENTO HOSPICE DI MEDICUS (GRUPPO INI)

Via libera con decreto autorizzativo del commissario ad acta della Sanita’ del Lazio all’accreditamento del Centro residenziale Cure palliative – Hospice della Casa di Cura Divisione Medicus (Gruppo Ini) di Tivoli per 9 posti letto e 36 trattamenti domiciliari. La struttura puo’ contare oggi su 58 posti letto in degenza ordinaria piu’ 6 posti in DH accreditati; su 15 posti in reparto dialisi e 16 in Rsa. E’ inoltre di recente attivazione un nuovo reparto in Dh di riabilitazione.

ICOT LATINA: MINI-OSPEDALE PER EMERGENZA CORONAVIRUS

La Asl di Latina cerca spazi nel caso la situazione dovesse peggiorare rispetto all’emergenza Coronavirus. All’ospedale Santa Maria Goretti si aggiunge la riapertura delle Malattie infettive a Gaeta, ma è in corso una ricognizione con le strutture private accreditate per ulteriori spazi. Il gruppo Giomi – che a Latina gestisce l’Icot – ha dato disponibilità ad allestire un mini-ospedale dedicato, con 20-40 posti letto, la Terapia intensiva e tutto quello che si rendesse necessario. Anche di fronte al Pronto soccorso dell’istituto di via Faggiana sono state montate le tende pre triage.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

11 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»