La Prefettura di Napoli conferma: convention di Salvini autorizzata

Luigi de Magistris: "Consegneremo le chiavi alla Polizia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI –  La prefettura di Napoli fa sapere che, nella serata di ieri, il prefetto Carmela Pagano ha adottato il provvedimento che da’ il via libera alla manifestazione di Matteo Salvini al Palacongressi della Mostra d’Oltremare in rispetto “dell’articolo 2 del testo unico delle Leggi di pubblica sicurezza. Il provvedimento e’ stato notificato stamattina- spiegano- per assicurare il regolare svolgimento della manifestazione”.

DE MAGISTRIS: CONSEGNEREMO CHIAVI MOSTRA ALLA POLIZIA

“In questo momento si sta facendo un verbale e consegneremo le chiavi della Mostra d’Oltremare a chi è stato delegato da parte del governo, del ministro dell’Interno e della Prefettura di Napoli e daremo alla polizia le chiavi della Mostra d’Oltremare“. Lo annuncia Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, parlando a margine dell’assemblea di Green Italia. “Ieri sera- spiega- il ministro Minniti e’ intervenuto con una dichiarazione ferma ma anche generica, dicendo che si deve garantire a Salvini di fare la manifestazione e stamattina, con un atto che francamente reputo senza precedenti, e abbiamo avuto modo di dirlo anche ai vertici del Viminale, viene ordinata alla Mostra d’Oltremare da parte del Governo della Repubblica italiana di mettere a disposizione per Salvini la Mostra d’Oltremare”.

Per il sindaco, il Comune di Napoli “non dispone più della Mostra d’Oltremare. Sono provvedimenti- commenta- simili a quelli che sono stati utilizzati all’epoca dell’emergenza dei rifiuti per le discariche. Evidentemente si è ritenuto di far prevalere il capriccio di Salvini di fare la manifestazione alla Mostra ed è dovuto intervenire il Viminale“.

LEGGI ANCHE Napoli, artisti lanciano brano anti-Salvini. O’Zulù: “E’ un inno all’accoglienza”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»