Libia, Pinotti: “Nessuna intenzione di andare in guerra”

"Pensare che un intervento militare esterno possa supplire alla mancanza di un accordo fra le parti in Libia sarebbe folle"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Pinotti 207A1720ROMA – “Non abbiamo nessuna intenzione di andare in guerra: l’Italia ha affermato e ribadito la disponibilità ad aiutare le legittime autorità libiche a stabilizzare il Paese, nel quadro di un intervento multinazionale”. Lo afferma Roberta Pinotti, ministro della Difesa, in una intervista all’Unità.

Pinotti aggiunge: “Abbiamo ben presente la necessità di stabilizzare la Libia, e sappiamo che questo non potrà mai avvenire senza un preliminare accordo fra gli stessi Libici, per consentire la costituzione di un governo di accordo nazionale e avviare così la riconciliazione. Pensare che un intervento militare esterno possa supplire alla mancanza di un accordo fra le parti in Libia sarebbe folle“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»