NEWS:

Fisioterapia, Aifi: “Un bando di ricerca premia la medicina di genere”

La vincitrice è la 31enne Martina Putzolu, che riceverà un finanziamento di 10mila euro

Pubblicato:11-02-2023 12:53
Ultimo aggiornamento:11-02-2023 13:02

FacebookLinkedIn

ROMA – In occasione della Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza, si è svolta oggi la premiazione, attraverso i canali social, di ‘Women in Physiotherapy Science’, Bando di ricerca nato con l’idea di promuovere la presenza femminile nel mondo della Scienza della Fisioterapia.

La vincitrice è la 31enne Martina Putzolu, che riceverà un finanziamento di 10mila euro per svolgere un progetto sulla medicina di genere. Originaria di Genova, Martina Putzolu ha svolto il Dottorato di ricerca in neuroscienze-curriculum scienze delle attività motorie e sportive (XXXIII ciclo), conseguito nel 2021 presso l’Università degli Studi di Genova. Attualmente lavora presso l’U.O. Neurologia dell’Irccs Ospedale Policlinico San Martino di Genova, nell’ambito del progetto dal titolo ‘Fresco Parkinson Institute Italy Network’. Il Bando ‘Women in Physiotherapy Science’ è stato finanziato grazie a una partnership tra l’Associazione Italiana di Fisioterapia (Aifi) e l’Irccs Ospedale Galeazzi-Sant’Ambrogio di Milano (Gruppo San Donato).

“Il Bando- ha spiegato la dottoressa Silvia Eleonora Gianola, membro del Direttivo di Aifi, con delega alla promozione della Ricerca, sviluppo di Linee Guida e buone pratiche e ideatrice dell’iniziativa- è stato pensato con l’intento di incentivare una progressione nei percorsi di studi delle donne nella ricerca scientifica poiché nonostante la professione del fisioterapista sia prevalentemente femminile, man mano che si va avanti nella formazione, passando dalla laurea triennale alla laurea magistrale fino ai dottorati di ricerca, a questi ultimi accedono sempre meno donne”.

Il prossimo 25 marzo Aifi organizzerà un simposio scientifico in presenza sulla promozione della ricerca nella fisioterapia di genere al quale prenderanno parte diversi ricercatori ed esperti del tema e durante il quale la vincitrice esporrà il progetto del Bando 2023 ‘Women in Physiotherapy Science’ che svilupperà. “Ci auguriamo- ha proseguito Gianola- che questa iniziativa possa essere un primo passo affinché si crei una sensibilità maggiore nella comunità scientifica verso la medicina di genere che riconosca sempre più il ruolo chiave delle fisioterapiste”.

“Con entusiasmo- ha inoltre sottolineato il presidente Aifi, Simone Cecchetto- in questi giorni abbiamo visto crescere il numero di candidature per questo bando che si inserisce nell’insieme delle progettualità a sostegno della Scienza della Fisioterapia al femminile. Come società scientifica- ha concluso- sentiamo la responsabilità di dover investire energie e risorse in iniziative e percorsi per lo sviluppo della pratica clinica, della ricerca e della didattica, con la speranza di poter replicare nei prossimi anni questo bando, ampliando magari l’offerta progettuale, per formare e sostenere le ricercatrici del Futuro”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn