Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ecco le cinque regole per non prendersi il Covid nel condominio

condominio
L'Unione dei consumatori dell'Emilia-Romagna ha stilato un vademecum per evitare nuovi contagi e favorire la convivenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MODENA – Cinque regole da seguire per riuscire a convivere in serenità anche in condominio e per limitare la diffusione del coronavirus. Se l’emergenza sanitaria ha costretto quasi tutti a rimanere in casa più del dovuto, per chi vive in condominio ci possono essere state difficoltà in più e, proprio per ovviare a questi problemi Udicon Emilia-Romagna (l’Unione dei consumatori) ha stilato un vero e proprio vademecum. Una serie di regole che, secondo il sindacato, dovrebbero adottare le ‘comunità condominiali’ per evitare nuovi contagi e per favorire la convivenza.

Prima di tutto, è fondamentale “una gestione condominiale attenta”. L’amministratore “è il responsabile designato per mettere in atto tutte le misure anti-contagio” e per questo dovrà “mettere a disposizione tutti i mezzi possibili per evitare il contagio e sanificare i luoghi comuni, dai detergenti ai dispositivi di protezione individuali per i propri dipendenti”. Secondo, mantenere i locali sanificati. “Il servizio di pulizie nei locali condominiali deve essere svolto con assiduità, professionalità e molta accuratezza- precisa Udicon- devono essere trattate almeno due volte la settimana tutte le superfici toccate più frequentemente, quali corrimano, vano ascensore, superfici di muri, porte e finestre, superfici dei servizi igienici e sanitari e pavimenti. Per la disinfezione occorrerà utilizzare solo carta casa usa e getta, spruzzando l’idoneo prodotto direttamente sulla carta e non sulla superficie interessata dall’operazione. La carta deve essere sostituita ogni qualvolta si passa da un pezzo ad un altro. Durante le operazioni di pulizia e disinfezione con prodotti chimici, sarà necessario assicurare la ventilazione degli ambienti”.

La terza regola invita i condomini a far attenzione all’ascensore, essendo luogo “ad alto rischio”. Udicon consiglia di prenderlo usando precauzioni e soltanto una persona per volta. Ok alle assemblee condominiali, ma con regole precise, come previsto dalle ultime disposizioni del Governo. La quinta regola infine, invita a “non dimenticare le buone pratiche e le norme nazionali. Non meno importante il rispetto di tutte le norme emanate nei Dpcm più aggiornati, oltre alle buone abitudini che abbiamo acquisito in questo anno di pandemia: indossare la mascherina, evitare i contatti e mantenere un metro l’uno dall’altro, come distanziamento sociale”, conclude Udicon.

LEGGE ANCHE: A Bologna la pandemia ha cancellato 11.156 posti di lavoro

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»