A Milano imbrattata una panchina rossa contro la violenza sulle donne

Immediato il commento della segretaria metropolitana del Pd Silvia Roggiani: "Pensavano di insultare le donne e invece hanno colpito tutti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Femminismo = distruzione genere umano”. Con questa scritta è stata imbrattata una ‘panchina rossa’ contro la violenza sulle donne della Cassina de’ Pomm, antica cascina milanese che si trova in fondo a via Melchiorre Gioia, lungo il Naviglio della Martesana. Immediato il commento della segretaria metropolitana del Pd Silvia Roggiani: “Pensavano di insultare le donne e invece hanno colpito tutti. I vigliacchi che volevano offendere il femminismo hanno decisamente sbagliato bersaglio. Imbrattare una panchina rossa, simbolo della lotta alla violenza di genere- una battaglia che riguarda tutti, uomini e donne- è un gesto, oltre che vile, ignorante”. 

Roggiani annuncia che il Pd del municipio 2 “si sta già mobilitando per ripulirla”. E “non sarà certo una provocazione come questa ad arrestare l’impegno di una comunità in prima linea nella difesa dei diritti violati. Non sarà certo l’azione di vandali a cancellare il messaggio di quella panchina rossa e la memoria delle donne uccise“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»