Giornale radio sociale, edizione del 11 febbraio 2020

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SOCIETA’ – Divieto di omofobia. Chiamati ad esprimersi con un referendum, gli elettori svizzeri hanno approvato con una maggioranza di oltre il 63% la nuova legge contro le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale. La legge – che prima puniva solo la discriminazione religiosa o razziale – adesso mira a proteggere anche le persone Lgbt, e prevede una pena detentiva fino a tre anni o una pena pecuniaria. Ascoltiamo il commento di Gabriele Piazzoni, Segretario generale Arcigay.

INTERNAZIONALE – Valori universali. “Censura, discriminazione, arresti arbitrari e violazioni dei diritti umani non devono trovare posto nella lotta contro l’epidemia da coronavirus“. E’ l’appello di Nicholas Bequelin, direttore di Amnesty International per l’Asia. Secondo l’organizzazione inoltre, l’emergenza sanitaria non giustifica la censura e la xenofobia.

ECONOMIA – Una strada possibile. Con il bando “Cambio rotta”, percorsi contro la deviazione minorile, si mettono a disposizione complessivamente 15 milioni di euro, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa. L’obiettivo è quello di sostenere interventi socio-educativi nella fascia d’età tra i 10 e 17 anni per i casi segnalati dall’Autorità giudiziaria e già in carico agli Uffici di servizio sociale per i minorenni o ai servizi sociali territoriali.

DIRITTI – Curare meglio, curare tutti. L’accesso alle giuste cure per tutti e la lotta alle nuove dipendenze sono gli assi portanti del nuovo bando, nel settore socio sanitario, di Fondazione con il Sud. Il servizio è di Vincenzo Massa.

Sono due gli ambiti in cui diventa sempre più necessario e urgente intervenire: povertà sanitaria e nuove dipendenze. I dati parlano chiaro: da una parte, oltre 12 milioni di italiani che, anche come conseguenza dell’arretramento del finanziamento pubblico in sanità, nell’ultimo anno sono stati costretti a rinviare o rinunciare a prestazioni sanitarie per motivi economici; dall’altra la sempre maggiore diffusione delle nuove dipendenze, in cui non è implicato l’uso e abuso di sostanze chimiche, ma di un comportamento o un’attività lecita e socialmente accettata. Si tratta di problematiche come il gioco d’azzardo patologico, lo shopping compulsivo, la cosiddetta “new technologies addiction” (dipendenza da TV, internet, social network, videogiochi) che spesso continuano ad essere curate secondo gli standard applicati per il trattamento delle dipendenze da sostanze come droghe e alcol.

CULTURA – Terzo Settore sotto la lente. La riforma letta dai suoi protagonisti. Pubblicato da Laterza il volume che ripercorre l’intero percorso legislativo e con il punto di vista di coloro che sono materialmente investiti dagli effetti della trasformazione, attraverso un’analisi di carattere storico, giuridico, sociologico ed economico. Il testo è curato dal Forum nazionale del Terzo Settore in collaborazione con CSVnet.

SPORT – Giacche salvavita. Oltre 2000 ciclisti ogni anno perdono la vita sulle strade di tutta Europa. Prova a porre rimedio la Ford con l’Emoji Jacket, con cui i ciclisti potranno indicare in maniera chiara intenzioni e direzioni da prendere. L’obiettivo è trovare una soluzione efficace per ridurre le vittime su due ruote. Attraverso un telecomando montato sul manubrio della bici si potrà segnalare un pericolo, senza dover utilizzare le mani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»