Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico Parlamentare, edizione dell’11 gennaio 2022

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ADDIO A SASSOLI, CORDOGLIO UNANIME IN PARLAMENTO

David Sassoli non ce l’ha fatta. Il presidente del Parlamento europeo è morto nella notte in un ospedale di Aviano, in provincia di Pordenone per l’aggravarsi della malattia di cui soffriva da tempo. Il politico e giornalista aveva 65 anni e fino all’ultimo ha continuato a svolgere la sua attività istituzionale. Unanime il cordoglio delle più alte cariche dello Stato. Per il premier Draghi se ne va un “profondo europeista e simbolo di equilibrio, umanità e generosità”. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricorda che la morte di Sassoli, “apre un vuoto nelle file di coloro che hanno creduto e costruito un’Europa di pace al servizio dei cittadini”.

OMS: IL 50% DEGLI EUROPEI SARA’ CONTAGIATO DA OMICRON

La variante Omicron continua a correre in tutta Europa. Entro le prossime 6-8 settimane si potrebbe infettare “il 50% della popolazione”. E’ quanto dichiara l’ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) specificando che questa variante può infettare anche persone che sono state precedentemente malate o vaccinate. Intanto gli attualmente positivi al Covid in Italia hanno superato quota due milioni con tassi di positività giornalieri che superano il 16%. Si attende un adeguamento del vaccino che, secondo l’ad di Pfizer, potrebbe essere pronto entro marzo.

QUIRINALE, BERLUSCONI SFIDA DRAGHI MA PERDE VOTI

Entra nel vivo la battaglia per il Quirinale. A due settimane dalla prima seduta, Silvio Berlusconi sfida Mario Draghi. “Se lascia palazzo Chigi si va al voto”, minaccia il presidente di Forza Italia. Gli alleati, però, reagiscono con freddezza. Giorgia Meloni e Matteo Salvini tacciono e attendono di incontrare a breve Berlusconi, nella residenza romana di Villa Grande. Enrico Letta bolla come “divisiva” la candidatura dell’ex premier e incontra Giuseppe Conte, nella speranza di trovare un nome condiviso coi Cinquestelle. Nel centrodestra, però, si sfila Coraggio Italia: il partito di Toti e Brugnaro fa sapere che al Colle preferisce Draghi, non Berlusconi. E, in attesa del primo voto quirinalizio previsto per il 24 gennaio, inizia il turbinio di riunioni e alleanze. Più Europa e Azione, di Carlo Calenda, sono i primi ad annunciare una federazione. Un modo per contare di più nella scelta del nuovo capo di Stato.

COMMERCIO, CRESCE LA VENDITA AL DETTAGLIO

Calano su base congiunturale ma registrano una crescita sostenuta in termini tendenziali le vendite al dettaglio, a novembre del 2021. L’Istat, infatti, ha rilevato il deciso aumento delle vendite dei beni non alimentari sia nelle imprese operanti su piccole superfici, sia nella grande distribuzione. Secondo la Coldiretti, a spingere gli acquisti è stato il Black Friday durante cui hanno deciso di fare acquisti oltre quattro italiani su dieci, sotto la spinta delle riaperture delle attività commerciali, colpite nel novembre 2020 dalle limitazioni a causa dell’emergenza sanitaria.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»