Sicilia, De Luca contro Razza: “Rettifico ordinanza ma lui revochi direttore Asp”

Cateno De Luca_Ruggero razza
L'assessore regionale alla Salute aveva criticato la decisione del sindaco di Messina di vietare dal 15 gennaio le attività essenziali, a cominciare dalla vendita di generi alimentari
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Razza si è ricordato che esiste Messina. Ho già precisato che nella mia ordinanza c’è qualche piccolo refuso e che sarà sistemata ma mi chiedo come mai l’assessore alla Salute non abbia ancora rimosso il dG dell’Asp La Paglia“. Lo ha detto il sindaco della città dello Stretto, Cateno De Luca, nel corso di una diretta Facebook dopo che l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha chiesto di rettificare la sua ordinanza sindacale sulla zona rossa a partire dal 15 gennaio.

“L’ordinanza sarà sistemata e quel refuso è frutto del fatto che ho dovuto impegnare la mia domenica a organizzare i servizi dell’Asp – ha aggiunto De Luca -, cosa che il direttore Generale Paolo La Paglia non ha fatto portandoci nel baratro”. De Luca, che ha ribadito la richiesta di commissariamento dell’Asp di Messina, si è poi rivolto al governatore Nello Musumeci: “A Messina il tuo uomo (La Paglia, ndr) ha dimenticato di inserire oltre tremila positivi nella banca dati e oggi siamo con un rapporto tra tamponi e contagiati del 35%”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»