Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Macron ringrazia Gentiloni: “Italia ed Europa fortunate ad averti”

Il presidente francese Macron in visita in Italia elogia il lavoro del premier Gentiloni: "Noi avanguardia aperta dell'Europa"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Tra poco in Italia ci saranno le elezioni, lasciatemi dire quanto sono stato contento di lavorare con Paolo Gentiloni: la sua azione in Italia e in Europa ha consentito di avviare una nuova dinamica, in particolare a livello europeo ci hanno consentito di avanzare in tempi non facili”. Lo dice il presidente francese Emmanuel Macron, al termine dell’incontro bilaterale con Paolo Gentiloni.

“Spetterà al popolo italiano decidere, ma consentitemi di dire- aggiunge Macron- che l’Europa ha avuto molta fortuna ad avere Paolo Gentiloni nella sua posizione. Un’Italia che crede all’Europa è positiva per l’Europa”.

Il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia risponde alla necessita’ di “nuove ambizioni che vanno disegnate per i prossimi cinque-dieci anni“, dice il presidente francese.

L’accordo risponde all’obiettivo di “integrare maggiormente le nostre politiche, dare un impulso nuovo”, e’ “una delle matrici della rifondazione europea. Una specie di mandato europeo su progetti strutturanti”.

Noi crediamo- dice Macron- in un’avanguardia aperta: una maggiore ambizione per alcuni partner, che non e’ chiusa agli altri se vogliono inserirsi”.

“SENZA INTESA FRANCIA-GERMANIA UE NON VA AVANTI”

In conferenza stampa a Palazzo Chigi, il presidente francese Emmanuel Macron mette a confronto il rapporto tra Francia e Germania e quello tra Francia e Italia, oggetto del bilaterale.

“Paolo lo sa, io dico sempre che quando Francia e Germania non riescono a mettersi d’accordo, l’Europa non fa passi in avanti“, dice il presidente francese parlando del rapporto “strutturante e non esclusivo” tra Parigi e Berlino.

Con l’Italia c’e’ un’amicizia speciale e specifica che facciamo vivere”. Rispetto al rapporto con la Germania “non c’e’ ne’ concorrenza, ne’ si tratta di un rapporto inferiore ma perfettamente complementare. E’ cosi’ che va inteso e fatto vivere”.

“SU MIGRANTI ITALIA HA FATTO OTTIMO LAVORO, ORA MODIFICA DUBLINO”

L’Italia ha fatto un ottimo lavoro nel 2017, cui rendo omaggio, per ridurre la destabilizzazione causata dal fenomeno migratorio. Ha tutto il mio rispetto per il lavoro condotto”. Così il presidente francese Emmanuel Macron in conferenza stampa a palazzo Chigi al termine dell’incontro bilaterale con Paolo Gentiloni.

“Speriamo possano essere approvate nuove regole- aggiunge- per mettere fine alle profonde disfunzioni del regolamento di Dublino“.

Macron specifica poi che “con l’Italia abbiamo una collaborazione esemplare alle nostre frontiere, in uno spirito di responsabilita’ perfetta”.

“So che ha creato tanto dibattito”, aggiunge ancora il presidente francese, ma la missione in Niger risponde a “impegni già assunti, coerenti con l’insieme della politica migratoria e di sicurezza comune”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»