NEWS:

Chiude la biblioteca del Policlinico Tor Vergata

Il PuntoBiblio, attivo da 4 anni, è stato il frutto della collaborazione pubblico/privato tra l'azienda ospedaliera, il Consorzio delle biblioteche dei Castelli romani e l'Associazione Club medici

Pubblicato:11-01-2018 13:02
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 12:20
Autore:

FacebookLinkedIn

ROMA – “Il direttore generale del Policlinico di Tor Vergata di Roma decide di chiudere la biblioteca dell’ospedale – PuntoBiblio“. A farlo sapere, in una nota, il Club Medici.

Il PuntoBiblio, attivo da 4 anni, è stato il frutto della collaborazione pubblico/privato tra l’azienda ospedaliera, il Consorzio delle biblioteche dei Castelli romani e l’Associazione Club medici.

Il servizio, curato dal Consorzio e sostenuto economicamente da Club Medici è stato “a costo zero per l’ospedale– si legge nella nota- eppure si chiude. Qualsiasi paziente che volesse prendere in prestito un libro, degli oltre un milione e mezzo di titoli offerti dalla rete delle biblioteche pubbliche metropolitane all’ospedale, non lo potrà più fare”. E ancora: “Qualsiasi cittadino, che in assenza di biblioteche civiche nel quartiere, volesse servirsi (come accaduto fino ad oggi) del Punto Biblio per le sue esigenze di informazione e documentazione- prosegue Club Medici- non lo potrà più fare; qualsiasi dipendente del Policlinico o cittadino che lo frequenti, che con l’iscrizione al Punto Biblio aveva la possibilità di accedere all’immenso patrimonio della rete medialibrary (oltre 6.500 testate di quotidiani e riviste italiani e stranieri, oltre 75mila titoli di ebook, musica, video, libri per ipovedenti, ecc.) non lo potrà più fare; qualsiasi studente, medico, professionista, che per sue esigenze di ricerca volesse accedere ai contenuti digitali delle biblioteche Cnr non lo potrà più fare… E si potrebbe proseguire”.

Dunque la scelta “immotivata” della direzione ospedaliera, conclude la nota di Club Medici, è caduta “come un macigno su una delle buone pratiche più avanzate di innesto della cultura nei processi di cura e riabilitazione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn