Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Centrosinistra, Zingaretti attacca: “Calenda posi il piccone, punta solamente a distruggere”

zingaretti
"Chi vuole l'alleanza, vuole un futuro per l'Italia e vuole creare lavoro deve anche predisporsi a creare le alleanze per ottenere questi risultati"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – Se nel campo largo della coalizione di centrosinistra auspicata da Enrico Letta c’è spazio per M5S, Carlo Calenda e Matteo Renzi? “Io sono il presidente della Regione con il secondo Pil più alto d’Italia con una maggioranza con M5S, Renzi e Calenda. Se si mette al centro il futuro dell’Italia si può fare, ma bisogna combattere gli atteggiamenti pregiudiziali“. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso di un’intervista durante la trasmissione ‘Oggi è un altro giorno’, su Rai Uno.

“Io vedo purtroppo ad esempio nell’atteggiamento di Calenda più una foga distruttiva che non costruttiva e creativa, è quasi come fosse una deriva per cui neanche discute delle idee ma punta solamente a criticare e distruggere chi le idee le esprime, e credo che questo non sia un buon modo di costruire”, ha sottolineato Zingaretti.

“Quando cominciai a fare politica nel Movimento per la Pace, lo slogan era ‘Se vuoi la pace, prepara la pace’: ecco, per me chi vuole l’alleanza, vuole un futuro per l’Italia e vuole creare lavoro deve anche predisporsi a creare le alleanze per ottenere questi risultati, perché è inutile dire ‘Voglio che l’Italia si riprenda’ e poi usare tutti i giorni il piccone con coloro i quali dovresti governare. C’è evidentemente anche un problema di cultura politica”, ha concluso il governatore.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»