Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Natale, il Governo valuta modifiche sugli spostamenti: ecco le possibilità

coronavirus-controlli-scaled
Una riflessione richiesta dalle opposizioni ma anche dal Pd con Andrea Marcucci e da Italia viva
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Il governo valuta di allargare le maglie per lo spostamento tra i piccoli comuni nei giorni centrali delle festivita’ natalizie. Il tema e’ stato oggetto di una riunione dei capigruppo parlamentari questa mattina al Senato. Ma gia’ ieri sera il premier Giuseppe Conte ne aveva parlato a quattr’occhi con il leader della Lega Matteo Salvini, che lo aveva invitato a un lavoro comune sul tema. Le ipotesi sono due: consentire gli spostamenti tra i comuni dello stesso circondario, ad esempio negli hinterland cittadini. E consentire lo spostamento per i comuni con un numero molto basso di abitanti. Una riflessione sul punto viene richiesta dal Pd con Andrea Marcucci e da Italia viva. 

LEGGI ANCHE: Natale 2020, regole e eccezioni per gli spostamenti tra i Comuni e i rientri dall’estero

CASELLATI: “MOZIONE SPOSTAMENTI NATALE MERCOLEDÌ IN AULA”

“Ho convocato per lunedi’ 14 dicembre alle 16.30 la Conferenza dei Capigruppo per formalizzare la calendarizzazione della mozione sottoscritta da tutte le forze di opposizione sugli spostamenti tra i Comuni il giorno di Natale. Dopo aver ascoltato i Gruppi di Maggioranza, ho disposto ai sensi dell’art. 157 comma 3 del Regolamento che la mozione si discuta in Aula mercoledi’ 16 dicembre dopo l’approvazione del decreto Ristori. Ritengo fondamentale che su un argomento cosi’ vitale per le famiglie italiane, anche il Senato si possa esprimere”. Lo ha dichiarato il Presidente del Senato Elisabetta Casellati.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»