Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sentenza Manduca, l’avvocato: “In attesa della decisione, parole di Conte importanti”

Commenta così all'Agenzia Dire Licia D'Amico, avvocata della difesa nel processo per il risarcimento ai figli di Marianna Manduca, la giornata di ieri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’udienza prevista ieri della Corte d’Appello di Catanzaro sul risarcimento agli orfani di Marianna Manduca ha avuto una trattazione in forma scritta, per le norme anti-Covid attualmente in vigore. Noi avvocati difensori abbiamo depositato le nostre motivazioni così come ha fatto l’Avvocatura di Stato, ora rimaniamo in attesa che venga fissata la prossima udienza per vedere se si è raggiunto un accordo”. Commenta così all’Agenzia Dire Licia D’Amico, avvocata della difesa nel processo per il risarcimento ai figli di Marianna Manduca, la giornata di ieri.

LEGGI ANCHE: Conte: “Lo Stato mette fine all’ingiustizia verso gli orfani di Marianna Manduca”

“Siamo moderatamente ottimisti, di sicuro il processo è articolato. E’ importante però il segnale dato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, soprattutto per il modo in cui è stata affrontata la questione. Mi è sembrata una scelta comunicativa non di forma ma dimostrazione di un impegno vero. Qualunque possibile accordo lascerà comunque in piedi due elementi importanti: la storia di Marianna e il processo, che ormai hanno fatto la storia”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»