Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Confsal: “Lavoro scomparso da agenda politica, torni protagonista”

La Confederazione generale dei sindacati autonomi dei lavoratori (Confsal) manifesta in Piazza Montecitorio a Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Lavoratori, disoccupati, imprenditori e pensionati in piazza a favore del lavoro “ormai scomparso dall’agenda politica e che deve tornare protagonista”. Lo chiedono riuniti dalla Confederazione generale dei sindacati autonomi dei lavoratori (Confsal) in Piazza Montecitorio a Roma, davanti la Camera dei Deputati, col segretario generale Angelo Raffaele Margiotta che chiede di “attuare politiche di crescita” e di risolvere “il problema dello sviluppo e dei salari”.

Un nuovo ‘Patto’ lavoratori e imprenditori, dunque, che vada oltre “lo stallo intollerabile nel quale è sprofondato il mondo delle relazioni industriali in Italia”. Una proposta che Margiotta definisce “inedita: serve un patto che unisca tutti, per mettere al centro il lavoro, che deve essere il pilastro dell’agenda politica e istituzionale. Il fronte del lavoro può essere una proposta per dare una opportunità alla politica e al Governo”.

La priorità “è il lavoro- lamenta il segretario- che deve tornare protagonista e invece svolge un ruolo sempre più marginale. A questa legge di bilancio – conclude- chiediamo che le risorse per il cuneo fiscale vengano prioritariamente riservate ai redditi più bassi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»