Russia, Berlusconi: “Io di fake news me ne intendo, accuse Biden non credibili. Vuole candidarsi”

Per Silvio Berlusconi quella dell'ex vicepresidente americano è un'analisi "imprecisa e superficiale"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Le accuse di Joe Biden contro Mosca, contro le manipolazioni delle democrazie occidentali, compresa quella italiana, sinceramente mi hanno meravigliato. Le ho ritenute non credibili. Posso dire di essere uno dei maggiori esperti al mondo di fake news, nel senso che sono e ne sono stato vittima come forse nessun leader della storia dell’occidente democratico. E indubbiamente sono stato anche vittima di calunnie, pettegolezzi, falsità, accuse inventate e indimostrabili”. Così Silvio Berlusconi sul ‘Corriere della Sera’.

“Joe Biden- continua il leader di Forza Italia- è un politico esperto: se l’amministrazione Obama, della quale era vice presidente, fosse stata in possesso di queste notizie, avrebbe avuto il dovere di avvertire Paesi amici e alleati. La mia impressione è che Biden abbia in animo di candidarsi nel 2020 per i democratici, ed abbia scritto questo articolo soprattutto per ragioni di politica interna, per attaccare la politica di Trump. In realtà la sua analisi, anche per quanto riguarda le presunte difficoltà interne di Putin, mi sembra imprecisa e superficiale”.

LEGGI ANCHE:

Biden: Russia tramò contro referendum, ora aiuta M5s e Lega. Il Pd: Alfano convochi ambasciatori

Russia, Di Battista: “Biden? Palle di Natale”

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»