NEWS:

VIDEO| ‘The Land of Dreams’: “In Italia abbiamo bisogno di riscoprirci sognatori”

L'agenzia Dire ha incontrato il regista Nicola Abbatangelo e gli interpreti Caterina Shulha, George Blangden, Stefano Fresi e Marina Rocco alla Festa del Cinema di Roma

Pubblicato:10-11-2022 08:00
Ultimo aggiornamento:10-11-2022 01:18

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Un film sul sogno. Non inteso come evasione dalla realtà, ma sognare di cambiare ciò che non va per esaudire i desideri nel cassetto. Un’occasione per (ri)scoprirci sognatori. Ma è anche un film che dice di prestare attenzione alle illusioni: sognare sì, ma ancorati alla realtà. Tutto questo è: ‘The Land of Dreams: un musical con tinte fantasy tutto italiano, ambientato negli Anni 20, che ‘canta’ il sogno di un’aspirante artista. Da oggi al cinema con 01 Distribution, è il primo lungometraggio di Nicola Abbatangelo (già alla regia del cortometraggio ‘Beauty’) recitato e cantato in inglese con un cast quasi tutto italiano, accompagnato dalle musiche di Fabrizio Mancinelli (‘Green Book’).

LA STORIA

Siamo nella New York del 1922, Eva (Caterina Shulha, che canta per la prima volta) è una giovane immigrata italiana, che lavora come lavapiatti nelle cucine del noto locale ‘Choo Choo Train’, gestito da Stefano Fresi, e che ha rinunciato al suo sogno più grande: diventare una cantante. Oggetto del desiderio di un boss mafioso (Edoardo Pesce), si innamora dell’affascinante pianista Armie (George Blagden, nel cast di ‘Les Miserables’ di Tom Hooper, ‘Vikings’ e ‘Versailles’), reduce della Grande Guerra, che vive recluso nella sua casa insieme al fratello e che nasconde un potere molto speciale: viaggiare all’interno dei sogni degli altri. Questo grande amore, però, è ostacolato dal boss, che aspira a diventare sindaco della città e, soprattutto, ha saputo incastrare Eva dandole l’opportunità di realizzare il suo sogno. Minuto dopo minuto trascorso insieme Eva e Armie scoprono che realtà e sogno possono mischiarsi e diventare la ricetta della felicità. Nel cast anche Paolo Calabresi, Marina Rocco e Carla Signoris.

Il soggetto e la sceneggiatura sono firmate da Nicola Abbatangelo e Davide Orsini, le musiche composte da Fabrizio Mancinelli che ha collaborato alla colonna sonora del film premio Oscar ‘Green Book’ dirigendone l’orchestra.  Il film è una produzione Lotus Production, una società Leone Film Group, con Rai Cinema, in associazione con 3 Marys Entertainment, prodotto da Marco Belardi, distribuito da 01 Distribution.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it