Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In arrivo direttiva su manifestazioni no Green pass, Lamorgese: “Danni a economia”

lamorgese_Imagoeconomica_1627273-min
La ministra dell'Interno annuncia una direttiva con le "regole precise" per chi vuole manifestare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Sto per emanare una direttiva che riconosca il diritto di manifestare ma con criteri ben precisi. Appena finisce l’assemblea torno a Roma e metto a punto gli ultimi aspetti che ancora mi preoccupano”. Così la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, intervenuta ad un dibattito nella seconda giornata dell’assemblea nazionale Anci in corso a Parma.

LEGGI ANCHE: Green pass, Mattarella: “Non è libertà bloccare le città, dalle manifestazioni pericoloso aumento dei contagi”

“OK DIRITTO MANIFESTARE MA CI VOGLIONO REGOLE”

“Il diritto di manifestare è costituzionalmente garantito ma esiste anche il bilanciamento diritti: va bene manifestare ma ci vogliono anche regole che proteggano gli altri cittadini“, aggiunge Lamorgese.

“MANIFESTAZIONI METTONO A DURA PROVA ECONOMIA”

“Le manifestazioni pubbliche hanno messo a dura prova cittadini e anche le attivita commerciali che si trovano in un momento di positività. Non si puo pensare che a fronte di un’economia in rialzo noi la penalizziamo con tutte queste manifestazioni“, aggiunge ancora Lamorgese.

“SINDACI DALLA NOSTRA PARTE A DIFESA SALUTE”

“Sono sabati e sabati che le nostre città sono in grandissima difficoltà per le manifestazioni pubbliche. Ritengo che i sindaci abbiano scelto di stare dalla nostra parte, in difesa della sicurezza e della salute dei cittadini”, conclude la ministra dell’Interno.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»