hamburger menu

Sul Tevere una gara di canottaggio al femminile per combattere il tumore al seno

Sabato 15 ottobre torna 'RemaRoma per la Vita', oltre 200 donne di 23 squadre pronte a una gara/sfilata sul fiume ai remi delle 8 Yole

Pubblicato:10-10-2022 18:05
Ultimo aggiornamento:10-10-2022 18:05
Canale: Sanità
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Lo sport dalla parte delle donne e della loro salute: dopo il successo della prima edizione, sabato 15 ottobre 2022 torna ‘RemaRoma per la Vita’, che affida a una manifestazione sportiva e solidale di canottaggio sul Tevere il compito di dare la massima risonanza al messaggio sull’importanza della prevenzione del tumore del seno e sul ruolo dello sport per la riabilitazione delle pazienti operate.

IL CONVEGNO ‘ROMA BREAST DAYS’

L’evento si svolge a conclusione del convegno internazionale ‘Roma breast Days‘ (di scena il 14 e il 15 ottobre presso il complesso natatorio del Foro Italico), che nell’Ottobre Rosa, mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, riunirà nella Capitale le eccellenze mediche e gli esperti nazionali e internazionali sui tumori della mammella. Due giorni in cui saranno approfonditi i temi della diagnosi, della cura, della ricostruzione e della riabilitazione secondo il principio ‘excercise is medicine’, che mira ad avere una donna guarita e in grado di riprendere tutte le attività della sua vita quotidiana, compreso lo sport.

SI PARTE ALLE 14 DA PONTE MARGHERITA, 200 LE DONNE PARTECIPANTI, DIVISE IN 23 SQUADRE

Anche quest’anno le protagoniste assolute di ‘RemaRoma per la Vita’ sono le donne: saranno oltre 200 quelle riunite in 23 squadre pronte a dare vita a una gara/sfilata sul fiume ai remi delle 8 Yole, imbarcazioni ‘ammiraglie’ del canottaggio. Un evento che darà tante emozioni in uno scenario di grande spettacolarità: il Tevere nel centro di Roma, fra Ponte Nenni e Ponte Margherita. La partenza è in programma alle 14 da ponte Margherita, dallo storico Galleggiante del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dove l’evento potrà essere seguito dai cittadini. Alla gara parteciperanno donne delle istituzioni, della stampa, della sanità, dello spettacolo e della politica, pronte a mettersi in gioco accanto alle pazienti, donne che stanno affrontando la sfida più grande, quella per la vita, indossando la maglia da ‘canottiere’, allenandosi e gareggiando sul fiume Tevere insieme alle donne medico, impegnate quotidianamente nella diagnosi e cura dei tumori del seno. Madrina d’eccezione sarà la stilista e imprenditrice Anna Fendi.

ALCUNE DELLE PROTAGONISTE CHE HANNO RISPOSTO ALL’APPELLO

Tra le partecipanti vi saranno l’oncologa Adriana Bonifacino, responsaibile senologia clinica Idi-Irccs di Roma, le giornaliste Adriana Pannitteri (Rai Tg1), Roberta Ammendola (Rai 1), Lucilla Quaglia (Il Messaggero), la parlamentare Maria Teresa Bellucci, le attrici Patrizia Pellegrino, Milena Miconi e Matilde Brandi. Solo per citare alcune delle tante personalità che hanno risposto all’appello a partecipare alla gara solidale di ‘RemaRoma per la Vita’. La manifestazione ha il patrocinio di Asl Roma 1, regione Lazio, Coni, Sport e Salute, Federazione italiana canottaggio, Società italiana di chirurgia plastica (Sicpre), Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, con la collaborazione del Circolo Canottieri Rai e di tutti i Circoli Canottieri di Roma.

GIOVANNI DAL PRA, PRESIDENTE DI REMAROMA: “LA PAROLA CHIAVE È INSIEME”

“La parola chiave di ‘RemaRoma per la Vita’- spiega il professor Giovanni Dal Pra, presidente di ‘RemaRoma per la Vita’ e direttore Unità operativa complessa di chirurgia plastica della Asl Roma 1– è ‘Insieme’: un messaggio di coraggio e di speranza. Perché dal tumore della mammella, grazie alla diagnosi precoce e alle moderne efficaci terapie si può guarire, tornare ad una di vita perfettamente normale e svolgere anche attività sportiva, dove lo sport, oltre ad essere un mezzo di riabilitazione, contribuisce al mantenimento e miglioramento dello stato di salute”. “Per questo- aggiunge infine- invitiamo tutte le romane e i romani a partecipare a RemaRoma, facendo il tifo per le squadre in gara e per tutte le donne operate che vogliono ricominciare, anche grazie allo sport!”. Tutte le informazioni sul sito www.remaromaperlavita.it

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-10T18:05:25+01:00