Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comune Saint Vincent finanzia revisione impianti sci ‘Col du Joux’

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – Un investimento di 655.000 euro per la revisione della seggiovia e dello skilift del piccolo comprensorio sciistico del Col du Joux. Lo ha deliberato il Consiglio comunale di Saint Vincent per velocizzare l’iter di riapertura dell’impianto in tempo per la stagione sciistica. Il tutto con l’auspicio di un contributo da parte della Regione Valle d’D’Aosta. L’intervento non rientra infatti tra quelli finanziati dal recente stanziamento regionale di 25 milioni in favore dei comprensori sciistici valdostani “perché le scadenze piuttosto strette e i numerosi adempimenti burocratici richiesti non hanno permesso al Comune di presentare in tempo la domanda di contributo”, ha spiegato l’assessore allo Sport, Alex Sabolo.

Ma i tempi stringono e la revisione va fatta velocemente per permettere all’impianto di riaprire, finalmente revisionato, per dicembre 2022. Dunque, per garantire una copertura finanziaria adeguata all’intervento e portare avanti la demarche burocratica utile a partire con la revisione a maggio, seppur nella speranza di un futuro contributo regionale, il Consiglio comunale di Saint Vincent ha approvato la quinta variazione di bilancio di previsione pluriennale 2021-2023, nella quale è prevista anche la cifra da destinare alla revisione dell’impianto. Ad astenersi dal voto sono stati i cinque consiglieri di minoranza ed un componente della maggioranza, il consigliere Elio Cipriani.

Non abbiamo l’atto che ci dà la sicurezza di un finanziamento regionale– ha commentato il presidente del Consiglio Frédéric Piccoli al termine della discussione generale- dobbiamo procedere a coprire quella spesa per poter proseguire con l’iter burocratico, però sarebbe un problema politico se l’anno prossimo la Regione decidesse di cambiare indirizzo e dopo aver finanziato con fior fiore di denaro pubblico le piccole stazioni decidesse di punto in bianco di non finanziare la revisione di un impianto che ha un futuro non sulla sola stagione invernale, ma ha bisogno di non essere abbandonata”.

“Sono sicuro- ha aggiunto- che l’assessore Bertschy su questo non lascerà il campo e sarà disponibile a considerare il Col du Joux come un progetto con un futuro”. Condivide la volontà di adoperarsi per la revisione dell’impianto, ma ritiene “eccessivamente oneroso” per le casse comunali erogare una somma tale “da poter potenzialmente ridimensionare altri investimenti utili per la comunità”, il consigliere Cipriani, che ha motivato così la sua astensione.

Per la minoranza invece bisogna farsi trovare pronti “con un progetto solido”, di rilancio del comprensorio sciistico e di promozione in vista della sua futura riapertura, anche perché “a differenza degli altri comprensori sciistici come Brusson o Gressoney, il Col du Joux non ha un paese che ci gravita intorno e questo purtroppo è un handicap per il nostro progetto che dovrà essere inossidabile sotto tanti punti di vista”, ha affermato la consigliera Carmen Jacquemet. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»