Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

I leader di Forza Nuova Fiore e Castellino arrestati per gli scontri di ieri a Roma

"Da tempo le organizzazioni neofasciste stanno cavalcando il malessere e il dissenso", dice il ministro Orland
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Sono 12 le persone arrestate nel corso della notte a Roma per i disordini che, ieri pomeriggio, hanno sconvolto la Capitale. Tra questi anche Roberto Fiore e Giuliano Castellino, rispettivamente responsabile nazionale e coordinatore romano dell’organizzazione neofascista Forza Nuova.

LEGGI ANCHE: Cgil, Landini: “Azione squadrista e fascista, Costituzione offesa. Sabato 16 tutti in piazza”

Roberto Fiore e Giuliano Castellino, rispettivamente responsabile nazionale di Forza Nuova e capo romano del movimento di estrema destra, sono tra le persone arrestate nel corso della notte in relazione agli scontri avvenuti ieri a Roma”. Lo comunica in una nota il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia.

LEGGI ANCHE: No Green Pass, guerriglia a Roma: cariche della polizia, Forza Nuova assalta sede Cgil

“Insieme alla Ministra Lamorgese- conclude- auspico che tutte le forze politiche esprimano ferma e incondizionata condanna contro inammissibili manifestazioni violente che nulla hanno a che fare con la legittima espressione del dissenso”.

LEGGI ANCHE: Vetri e arredi rotti, le immagini della sede Cgil devastata dall’assalto di ieri

Chi attacca il sindacato mette in discussione le libertà fondamentali. Ricordiamo che 100 anni fa una dittatura sanguinaria mosse i primi passi proprio con le aggressioni alle organizzazioni sindacali. Dobbiamo respingere queste aggressioni e costruire gli strumenti per difendere la repubblica e la democrazia in modo più efficace. E’ evidente che da tempo le organizzazioni neofasciste stanno cavalcando il malessere e il dissenso sulle misure necessarie a contrastare virus per finalità diverse. E questo credo sia elemento di riflessione che debba portare anche a delle conseguenze”. Lo ha detto il ministro del Lavoro Andrea Orlando, a margine della cerimonia di deposizione della corona al monumento alle vittime del lavoro a La Spezia. Sempre a La Spezia Orlando ha fatto visita alla Camera del lavoro per esprimere ancora solidarietà alla Cgil.

LEGGI ANCHE: Niente Roma per cinque anni: Daspo al leader Forza Nuova Giuliano Castellino

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»