fbpx

Tg Agricoltura, edizione del 10 ottobre 2020

L’OLIO EXTRAVERGINE CANINESE BIO DELLA TORRE DI BERTARELLO

Un’incantevole fattoria immersa nella natura della Tuscia viterbese, realizzata trasformando un rudere del ‘700 in un elegante struttura ricettiva e gli uliveti semi abbandonati nel cuore palpitante dell’azienda agricola biologica che ha anche orti e animali ma si concentra sulla produzione di olio Evo cdi qualità, eccellenza del territorio.

IL POMODORO TRA I SIMBOLI DEL BIOLOGICO DI TUSCANIA

Pionieri del biologico, oltre 20 anni fa, in un territorio particolarmente dedicato alla coltura estensiva di cereali. La storia dell’azienda guidata dalla famiglia Valentini inizia oltre 40 anni fa alle porte di Tuscania e vede la sua svolta quando il figlio del titolare, Alberto, decide di scommettere sulla coltivazione del pomodoro bio e avviare il commercio diretto dei prodotti freschi e trasformati.

LA LENTICCHIA DI ONANO VERSO IL RICONOSCIMENTO IGP

Prosegue l’iter per il riconoscimento IGP, di Indicazione geografica protetta, della Lenticchia di Onano. È stato infatti pubblicato dal ministero per le Politiche Agricole in Gazzetta Ufficiale il disciplinare di produzione sul quale ora i diretti interessati potranno presentare eventuali osservazioni, entro sessanta giorni, prima dell’invio alle istituzioni comunitarie. La Lenticchia di Onano è un simbolo della cultura agricola e gastronomica locale, dove la tradizione millenaria risalente al tempo degli Etruschi, le favorevoli condizioni pedo-climatiche della zona e la vivace imprenditoria hanno fatto accrescere la sua fama e notorietà. È un piccolo legume di colore marrone chiaro dalla forma circolare appiattita. La pelle è liscia e sottile, dalla pasta vellutata e ricca di ferro e altri minerali.

MARIO CIARLA È IL PRESIDENTE DI ARSIAL: INIZIA NUOVA AVVENTURA

Mario Ciarla è il nuovo presidente dell’Arsial. Lo ha comunicato lo stesso ex consigliere regionale del Pd sulla sua pagina Facebook: “Oggi inizia una nuova esperienza- ha scritto- Da presidente dell’Arsial mi occuperò della promozione e dello sviluppo del sistema agricolo e agro-industriale del Lazio, un settore fondamentale per l’economia della nostra Regione”. Ciarla succede ad Antonio Rosati, amministratore unico di Arsial dal 2014, successivamente presidente dello stesso ente e nominato a luglio ad di Eur spa. Quello di Mario Ciarla è “un profilo dalla grande esperienza politica e dalla profonda sensibilità, con cui sono sicura avremo modo di lavorare in piena sinergia e in maniera proficua per il settore agricolo e agroalimentare del Lazio, dando il nostro sostegno a produttori e imprenditori di tutto il territorio” ha dichiarato in una nota l’assessore all’Agricoltura, Enrica Onorati. A fare gli auguri a Ciarla anche il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, e le associazioni di settore.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

10 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»