Famiglia, Spadafora: “Ddl Pillon va rivisto”

"Non ci deve essere alcun arretramento culturale sul tema dei diritti nel nostro paese"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il disegno di legge Pillon, depositato in Senato e che rivede la materia dell’affidamento condiviso, andrà rivisto. Lo assicura il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, con delega alle Pari opportunità e politiche giovanili, Vincenzo Spadafora, a margine della presentazione della VII edizione el Dossier di Terre des Hommes per la Campagna Indifesa ‘La condizione delle bambine delle ragazze nel mondo’.
“Emerge che sono in aumento- sottolinea Spadafora- i reati e le violenze sui bambini e sulle bambine, in particolare i reati di pedopornografia e i maltrattati in famiglia. Questo è grave e deve far rivedere al parlamento e al governo proposte come il ddl Pillon che non aiuta. Mi riferisco ai casi di maltrattamenti in famiglia. Dobbiamo assolutamente rivedere quella proposta e far sì che tutte le proposte successive rimettano al centro esclusivamente l’interesse dei bambini e delle bambine. Non ci deve essere alcun arretramento culturale sul tema dei diritti nel nostro paese”.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»