Rosatellum bis, da Governo sì a fiducia. L’appello di Di Maio: Cittadini venite qui, combattiamo

Di Maio chiama tutti a raccolta, cittadini e rappresentanti del M5s eletti a tutti i livelli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il governo, nel corso del Consiglio dei ministri, ha autorizzato la questione di fiducia da porre sulla legge elettorale, il Rosatellum bis, accogliendo la proposta arrivata da Ettore Rosato (Pd) al termine di una riunione di maggioranza. Il M5s è pronto alle barricate e si appella ai cittadini.

“CITTADINI LASCIATE QUELLO CHE STATE FACENDO E RAGGIUNGETECI”

“Da domani iniziano i voti di fiducia alla Camera, poi il voto finale sarà segreto. Più faremo pressione in piazza e più quel voto segreto potrebbe far saltare la legge. Noi dentro voi fuori. E’ il momento di fermare questa vergogna pacificamente ma come popolo. Vi aspettiamo domani in piazza Montecitorio, saranno due giorni duri in aula. Lo dico ai nostri consiglieri regionali, europarlamentari, sindaci, consiglieri comunali, attivisti e a tutti i cittadini che amano questo paese: lasciate quello che state facendo e raggiungeteci, forza“. Lo dice il candidato premier M5s Luigi Di Maio in in video pubblicato su facebook.


LEGGI ANCHELegge elettorale, il Pd chiede la fiducia, Governo la autorizza. M5s-Mdp: “Fuori da democrazia”


DI STEFANO: “DICHIARANO GUERRA AL POPOLO, IN PIAZZA GIÀ DOMANI”

“È guerra al popolo italiano: dobbiamo reagire. Chiariamo subito una cosa: noi proveremo a fermare questa porcata della fiducia sulla legge elettorale ad ogni costo ma, se non dovessimo riuscirci, Partito Democratico, Forza Italia, Lega Nord e venduti vari che orbitano intorno saranno responsabili diretti di una dichiarazione di guerra al popolo italiano”. Lo scrive su facebook Manlio Di Stefano, deputato M5s. “Questo governo e questa maggioranza di incapaci– aggiunge- hanno prodotto negli ultimi anni ben 3 leggi elettorali tutte incostituzionali e antidemocratiche e, proprio per questo, non sono mai riusciti a farle approvare al Parlamento. È per questo che oggi, molto probabilmente, la maggioranza chiederà la fiducia sul testo del Rosatellum. Fiducia che ha un solo precedente oltre questo Governo ovvero Mussolini“.

“Il Presidente Mattarella si renda conto che non fermare questa porcata causerà conseguenza notevoli persino a livello di stabilità sociale e intervenga immediatamente. Abbiamo l’obbligo di scendere tutti in piazza, in tutta Italia, già da domani, vi diremo prestissimo dove e quando: passate parola!”, conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»