Città Metropolitana a Napoli vince Dema. De Magistris: “Noi primo movimento politico”

Il 37% del totale raccolto dalla lista "Con de Magistris". Il Pd piazza 7 consiglieri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

napoliNAPOLI – Sono oltre 35mila, il 37% del totale, i voti ponderati raccolti dalla lista “Con de Magistris”, che fa capo ai movimenti che sostengono il primo cittadino a Napoli, alle elezioni per il rinnovo del Consiglio metropolitano. In totale, sono 9 i consiglieri che fanno riferimento alla lista del sindaco, un numero insufficiente al raggiungimento della maggioranza assoluta. Tra gli eletti, David Lebro, Salvatore Pace, Elena Coccia, Carmine Sgambati e Elpidio Capasso, che sostengono de Magistris anche in Consiglio comunale. Eletti in DeMa anche Francesco Iovino, Paolo Tozzi, Domenico Marrazzo e Marco Ponticiello, di recente fuoriuscito dal gruppo di Forza Italia a Melito. “E’ un risultato straordinario”, ha commentato il sindaco a margine della proclamazione.

Sono sette, invece, i consiglieri metropolitani espressione del Partito Democratico, che raccoglie oltre 26mila voti ponderati. Tra questi, i sindaci di Cardito e Meta, Giuseppe Cirillo e Giuseppe Tito, il consigliere comunale di Napoli, Alessia Quaglietta, Agostino Pentoriero, Pasquale Jossa, Nicola Pirozzi e Michele Maddaloni. “Rispetto al 2014, dovevamo colmare un gap di partenza di circa 3300 voti. E’ un grande risultato“, ha commentato il segretario metropolitano del Pd, Venanzio Carpentieri.

Soddisfatto del dato anche Antonio Pentangelo, coordinatore provinciale di Forza Italia, che parla di queste elezioni come di una “conferma della nostra presenza significativa sul territorio”, grazie alle oltre 21mila preferenze ottenute. Milita in Forza Italia, il primo degli eletti, il sindaco di Mariglianella, Felice di Maiolo, che ha ottenuto 5001 preferenze ponderate. Entrano in Citta’ Metropolitana, per il partito degli azzurri, anche Antonio Caiazzo, Francesco Cascone, Katia Iorio e Rosario Ragosta.
Prima volta in Consiglio metropolitano per il Movimento Cinque Stelle.

Con oltre 3mila preferenze ponderate, e’ Danilo Roberto Cascone, consigliere comunale di San Giorgio a Cremano ed ex candidato sindaco nel Comune vesuviano, il rappresentante dei pentastellati in Citta’ Metropolitana. Eletti anche altri due sindaci, Vincenzo Carbone (Noi Sud), primo cittadino a Palma Campania, e Raffaele Lettieri (Napoli Popolare), sindaco di Acerra. La proclamazione degli eletti si e’ svolta nel pomeriggio in Citta’ Metropolitana, mentre lo spoglio e’ terminato alle 11,30. Ieri, giornata dell’election day, hanno votato 1450 amministratori dei 1537 aventi diritto, un totale che supera il 94%.

DE MAGISTRIS: NOI PRIMO MOVIMENTO POLITICO

“E’ un risultato incredibile, nonostante tutto siamo il primo movimento politico della Citta’ Metropolitana senza partiti e senza movimenti organizzati”. Cosi’, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commenta i risultati delle elezioni per il rinnovo del Consiglio metropolitano. “Ai consiglieri – aggiunge l’ex Pm – spetta un compito impegnativo e difficile ma che se fatto con passione, autonomia e coraggio puo’ portare davvero un grande cambiamento nei nostri territori”. Per il sindaco di Napoli, la Citta’ metropolitana “ha potenzialita’ incredibili. Chiedo a ogni consigliere metropolitano di non abbandonare o allontanarsi dalla propria provenienza politica ma di essere consapevole che bisogna difendere gli interessi della piu’ grande area urbana d’Europa, che merita rispetto. Ora – conclude il primo cittadino – bisogna trovare la forza e le risorse economiche con un governo che ha fatto riforme per poi lasciarci con un cerino in mano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»