Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Premio Amato Lamberti a Nisida, riconoscimento per i diritti umani a Patrick Zaki

amato lamberti premio
L'11 settembre l'ottava edizione. A ritirare il premio riservato allo studente egiziano in carcere da un anno e mezzo sarà Tina Marinari, Responsabile della campagna Free Patrick Zaki per Amnesty International
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Saranno premiati esempi di resistenza, di impegno civile e di solidarietà all’ottava edizione del Premio Responsabilità Sociale Amato Lamberti in programma al Centro Europeo di Studi di Nisida domani, sabato 11 settembre, a partire dalle 19. Organizzato dall’associazione Jonathan e dal gruppo di imprese sociali Gesco, il Premio è accreditato come corso di formazione dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e sarà presentato dal giornalista Ettore De Lorenzo.
A 20 anni dall’attentato alle Torri Gemelle, in un mondo sempre sconvolto da guerre, totalitarismi e terrorismo, il Premio quest’anno avrà una categoria inedita dedicata diritti umani per Patrick Zaki, lo studente egiziano e attivista, da un anno e mezzo in carcere in Egitto, che sarà ritirato da Tina Marinari, Responsabile della campagna Free Patrick Zaki per Amnesty International. Con lo stesso spirito di una solidarietà che travalica i confini locali, il premio alla memoria quest’anno andrà all’ambasciatore Luca Attanasio e al carabiniere Vittorio Iacovacci, vittime di un attentato in Congo, con gli interventi del segretario di legazione del Ministero degli Esteri Giovanni Finarelli Baldassare e di Dario Iacovacci, fratello del carabiniere Vittorio.

Il Premio edizione 2021 andrà al Garante per i diritti dei detenuti della Regione Campania Samuele Ciambriello mentre quello speciale 2021 a Marisa Laurito (ritira per lei la giornalista Désirée Klain) per il grande lavoro di rilancio del Trianon e di valorizzazione sociale di Forcella. I fratelli Roberta, Daniele e Gabriele Russo riceveranno il premio alla cultura, mentre ad Antonello Perillo, caporedattore del TgR Campania e da sempre attento ai temi sociali, andrà quello dedicato al giornalismo (ritira il giornalista Alessandro Di Liegro). Per il lavoro sociale sarà premiato l’educatore Luca Trapanese, fondatore de La Casa di Matteo per i bambini afflitti da malattie rare e per la cittadinanza le donne dell’associazione Forti Guerriere della Sanità (ritira la presidente Simona Cappella). Il premio Napoli città solidale andrà al fotografo Antonio Biasiucci e per la menzione speciale ‘Paolo Giannino’ sarà premiata Carolina Rosi, cui l’artista Mimmo Jodice ha voluto fare dono di una sua opera con una lettera di dedica.

Nel corso della cerimonia interverranno i responsabili di Jonathan Silvia Ricciardi e Vincenzo Morgera con il presidente di Gesco Sergio D’Angelo e in rappresentanza dell’Ordine dei Giornalisti il consigliere Vincenzo Esposito (Corriere del Mezzogiorno). Con loro a consegnare i premi si alterneranno sul palco Conchita Sannino (La Repubblica), Paola De Ciuceis (Il Mattino), Ida Palisi (Napoli Città Solidale), Valentina de Giovanni (presidente AMI-Avvocati Matrimonialisti Italiani di Napoli), Piero Avallone (presidente Tribunale per i Minorenni di Salerno), Gianluca Guida (direttore IPM di Nisida). Sarà presente per un saluto Nino Daniele, presidente dell’Associazione Amato Lamberti.
Le altre opere d’arte in premio sono donate dagli artisti di rilievo internazionale Cesare Accetta, Cinzia Camela, Cristina Cusani, Fabio Donato, Luciano Ferrara, Mario Laporta, Angelo Marra Stefano Parisio Perrotti, Sergio Riccio, Luciano Romano coordinati da Paola De Ciuceis. Contribuiscono con una loro opera anche la Fondazione Il meglio di te con NisidArte e la cooperativa Nesis con il laboratorio ‘Nciarmato a Nisida.

L’aperitivo sarà a cura di Monelli tra i fornelli, il catering che coinvolge alcuni ragazzi dell’Istituto penale per i minorenni, con beverage offerto dalla Fattoria Selvanova del gruppo Gesco, accompagnato da musica lounge a cura del dj Matteo Pagliarella. Nel corso dell’aperitivo sarà possibile degustare le birre N’Artigiana, offerte dal Birrificio artigianale napoletano.
La cerimonia è su invito e in diretta sui canali social di Napoli Città Solidale e Napoliclick. Si svolgerà nel rispetto della normativa anti-Covid: occorre esibire all’ingresso il green pass.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»