Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico parlamentare, edizione del 10 settembre 2020

https://www.youtube.com/watch?v=i1KQyQBR4K8&feature=youtu.be I titoli e il tg politico parlamentare della Dire. BAGARRE SULLA LEGGE ELETTORALE Diventa legge il decreto semplificazioni. La Camera dei deputati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

I titoli e il tg politico parlamentare della Dire.

BAGARRE SULLA LEGGE ELETTORALE

Diventa legge il decreto semplificazioni. La Camera dei deputati da’ il via libera definitivo al testo che da’ un colpo di spugna alla selva di norme nel campo degli appalti, della ricostruzione post sismica e nella manutenzione degli impianti sportivi. Ma ad alimentare le polemiche sono state le tante assenze in aula, ben 261. A votare sono stati solo 367 deputati, meno cioe’ dei 400 che sopravviverebbero al taglio previsto dalla riforma che va al voto del referendum i prossimi 20 e 21 settembre. Va avanti tra le polemiche, intanto, la discussione sulla legge elettorale. In commissione Italia viva sceglie di non votare. Le opposizioni tentano la carta dell’ostruzionismo. E’ muro contro muro con Pd e M5s che fanno blocco sul testo base.

COVID BLOCCA L’EXPORT MA GUALTIERI RASSICURA

Il Covid abbatte l’export italiano ma la ripresa dovrebbe essere spedita e consentire al made in Italy di riacquisire il suo posto nel mondo. A prevederlo è il Rapporto Export di Sace presentato questa mattina. Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri raccomanda cautela e fiducia affinchè il graduale ritorno alla normalità possa continuare e ipotizza per il terzo trimestre un aumento congiunturale del Pil a due cifre. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio allontana invece lo spettro di una guerra commerciale. Piuttosto, sostiene, l’Italia ha bisogno di collaborazione internazionale. Mentre è netto Rodolfo Errore, presidente di Sace. ‘Il mondo- dice- sta aspettando la ripartenza del made in Italy’.

90 ANNI SEGRE, GLI AUGURI DEL MONDO POLITICO

Un ringraziamento per la sua testimonianza contro l’odio e la violenza. Con queste parole il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha telefonato questa mattina alla senatrice a vita Liliana Segre, per farle gli auguri in occasione del suo novantesimo compleanno. Tutto il mondo politico si è stretto attorno alla testimone dell’Olocausto. “Sarai sempre una risorsa preziosa del nostro Paese”, le ha scritto la presidente del Senato Elisabetta Casellati in una lettera. Una donna “straordinaria che ha dedicato la vita a trasmettere memoria”, dice il presidente della Camera Roberto Fico. Il premier Giuseppe Conte ha invece ricordato l’impegno quotidiano contro ogni forma di indifferenza, di odio, di discriminazione.

LA PROTESTA DEGLI AUTISTI DELLE POSTE, BASTA APPALTI

Il governo intervenga sulle Poste per risolvere la vertenza dei 425 autisti interinali, che in tutta Italia si occupano di portare pacchi e lettere dai centri di smistamento ai singoli uffici postali. I sindacati hanno proclamato uno sciopero con presidio al Mise, dove il segretario generale di Nidil Andrea Borghesi spiega che Poste sta sostituendo i lavoratori con piccoli appalti sul territorio. Tutto questo, sottolinea il sindacalista, “all’interno di un servizio essenziale gestito da una partecipata dallo Stato”.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»