Tap, domani a Lecce due processi: uno è per disastro ambientale

Nell’altro non si esclude che Trans Adriatic Pipeline possa costituirsi parte civile nel procedimento contro oltre novanta persone che hanno intrapreso una resistenza pacifica per fermare i lavori di costruzione del gasdotto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BARI – Iniziano domani a Lecce due processi che in diversa maniera riguardano la società Trans Adriatic Pipeline (TAP AG) e il contestato gasdotto Tap. In uno la società vedrà rivolgersi l’accusa di disastro ambientale assieme ai propri manager e alle società a cui sono stati appaltati i lavori di costruzione. Nell’altro non si esclude che Trans Adriatic Pipeline possa costituirsi parte civile nel procedimento contro oltre novanta persone che hanno intrapreso una resistenza pacifica per fermare i lavori di costruzione del gasdotto.

LEGGI ANCHE: Lecce, sit-in No Tap per dire “Basta morti sul lavoro”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

10 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»