Tg Politico, edizione del 10 settembre 2019

https://youtu.be/Tz3PhI2xSLY GENTILONI COMMISSARIO EUROPEO ALL'ECONOMIA Paolo Gentiloni sara' il nuovo commissario europeo per gli Affari economici. L'annuncio a Bruxelles della presidente della
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENTILONI COMMISSARIO EUROPEO ALL’ECONOMIA

Paolo Gentiloni sara’ il nuovo commissario europeo per gli Affari economici. L’annuncio a Bruxelles della presidente della Commissione Ursula Von der Leyen, che sottolinea come l’Europa potrà beneficiare della sua ampia esperienza in materia economica. L’ex premier italiano sente “la responsabilita’ di grande rilievo in un momento cruciale per il futuro dell’economia europea” e assicura il suo impegno “per la crescita e la sostenibilita’ sociale e ambientale”. Gentiloni promette: “Onorero’ l’Italia”.

CONTE 2 AL VARO IN UN CLIMA DA RODEO

Il governo Conte 2 chiede la fiducia in un clima incandescente, inusuale per il Senato. Le accuse di tradimento al presidente del Consiglio, la sospensione dell’aula sul riferimento al caso di Bibbiano, il duro monito della senatrice a vita Liliana Segre hanno costellato una seduta che ha visto il secondo atto del ‘duello’ tra Matteo Salvini e Giuseppe Conte. Il leghista si e’ detto sicuro che presto tornera’ ministro perche’ il governo e’ minoranza nel paese. Il premier ha replicato condannando l’arroganza di chi voleva pieni poteri, protagonista di voltafaccia assai poco dignitosi.

LA FIDUCIA DI LILIANA SEGRE: ACCOGLIERE CI RENDE SAGGI

Liliana Segre vota a favore del nuovo governo. La senatrice a vita si affida alla speranza che il paese torni a unirsi attorno a valori condivisi. La scrittrice sopravvissuta ad Auschwitz ha denunciato che nei mesi scorsi c’è stato un imbarbarimento della società: “A me hanno insegnato che chi salva una vita salva il mondo intero”, ha detto Segre. “Per questo, un mondo nel quale chi salva una vita anziche’ premiato viene punito, e’ un mondo alla rovescia. E’ “l’accoglienza a rendere piu’ saggia e umana la nostra società”.

REBUS COMMISSIONI PRIMO BANCO DI PROVA PER IL GOVERNO

La maggioranza giallorossa alla prova del rebus commissioni. La Lega vanta 11 presidenze di commissioni parlamentari, comprese la Bilancio alla Camera e la Finanze al Senato, centrali per il cammino della manovra. Il capogruppo leghista a Palazzo Madama Massimiliano Romeo dichiara guerra: “Li faremo impazzire”, dice, smentendo la volonta’ di far dimettere i presidenti leghisti. Il capodelegazione del Pd al governo Dario Franceschini lavora su piu’ fronti per sbrogliare la matassa. Ma intanto perde quota l’ipotesi di dimissioni di tutti i membri giallorossi nelle commissioni. Piu’ agevole e’ il metodo della trattativa, magari con la promessa della presidenza Copasir a Matteo Salvini.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»