Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cancelli sì cancelli no. Polemica sul web per le protezioni a Trinità dei Monti

Il sito, attualmente in restauro, è protetto da una cancellata di plexiglas, soluzione questa, che pare si voglia adottare per sempre, almeno nelle ore notturne
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

piazza-di-spagnaROMA – Mettere al riparo la Scalinata di Trinità dei Monti da vandali e turisti indisciplinati. E’ questo l’intento di Paolo Bulgari, presidente del marchio che ha finanziato il restauro dell’importante monumento romano, pronto ora, a proporre la chiusura notturna delle famose scale di Piazza di Spagna.

In attesa della fine dei lavori, prevista tra un paio di settimane, il sito è protetto da una cancellata di plexiglas, soluzione questa, che pare si voglia adottare per sempre, almeno nelle ore notturne.

Contrario il sovrintendente dei Beni culturali di Roma, Claudio Parisi Presicce

L’iniziativa del mecenate Bulgari però, sembra non piacere a molti e la polemica è già arrivata sul web. Contrario alla chiusura serale della Scalinata di Trinità dei Monti, anche il sovrintendente dei Beni culturali di Roma, Claudio Parisi Presicce, che reputa ‘impensabile’ la chiusura della Scalinata.

Cancellata o meno, dopo 4 mesi di restauro e un milione e mezzo di euro spesi, l’unica notizia certa è la riapertura del monumento: i 135 scalini in travertino, realizzati nel Settecento dall’architetto Francesco De Sanctis, verranno presentati in tutto il loro ritrovato splendore il prossimo 21 settembre.

Per l’occasione, è in programma un concerto dell’Orchestra di Santa Cecilia diretta dal Maestro Antonio Pappano.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»