Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’Usl della Valle d’Aosta bandisce 23 concorsi pubblici per assumere 47 medici

medici
La direttrice della struttura Sviluppo delle risorse umane, formazione e relazioni sindacali dell'Usl Monia Carlin: "Fronteggiamo così situazioni di criticità dovute alla carenza di figure professionali"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – Dopo l’approvazione del Piano triennale 2021-2023 del fabbisogno di personale dell’azienda Usl della Valle d’Aosta da parte della giunta regionale, a metà luglio, l’azienda sanitaria ha adottato la determina che prevede 23 concorsi pubblici riservati a personale medico, per diverse strutture. “L’indizione di questi concorsi segue un attento lavoro di analisi dei fabbisogni di personale aziendale- spiega la direttrice della struttura Sviluppo delle risorse umane, formazione e relazioni sindacali dell’Usl, Monia Carlin– e ci permette di procedere, in tempi complessivamente rapidi, di fronteggiare situazioni di criticità dovute alla carenza di figure professionali in strutture di carattere strategico per ospedale, territorio e servizi, con l’assunzione di 47 medici“. I bandi specifici delle diverse procedure concorsuali saranno pubblicati sul sito dell’Usl.

Saranno messi a concorso due posti per medici di Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza ed Emergenza territoriale; un medico per Dermatologia; tre per l’Oncologia ed Ematologia oncologica; tre per Medicina interna; due per Malattie infettive; uno per Nefrologia; uno per Neuropsichiatria infantile; due per Psichiatria; due per il Servizio dipendenze; due per Geriatria; due per Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva; due per Pneumologia e Riabilitazione respiratoria; due per Ortopedia e Traumatologia.

Ecco gli altri posti a concorso: uno per Otorinolaringoiatria; uno per Chirurgia generale; uno per Medicina nucleare; due per Immunoematologia e Medicina trasfusionale; tre per Radiologia diagnostica ed interventistica; cinque per Anestesia e Rianimazione; tre per Analisi cliniche; uno per Medicina legale; cinque per Igiene e Sanità pubblica, di cui tre per Igiene, Epidemiologia e Sanità pubblica e due per Medicina del lavoro e Sicurezza degli ambienti di lavoro.ù

“Il percorso del Piano triennale del fabbisogno di personale è complesso e ha richiesto l’attenzione dell’assessorato competente e dei sindacati- dice il direttore amministrativo e direttore generale facente funzioni dell’Usl, Marco Ottonello-. Il Piano è stato sottoposto a tutte le verifiche necessarie ed è stato ottimizzato in tempi rapidi“. “Le date dell’espletamento dei concorsi saranno concordate con i direttori delle strutture interessate- aggiunge Ottonello- per massimizzare l’efficacia del piano dei concorsi rispetto alla disponibilità degli specializzandi e all’attrattività dei medici specializzati. Si tratta di un’operazione che, seppur non completamente risolutiva, contribuirà a fronteggiare le criticità dovute alla carenza di personale medico, insieme ad altre attività programmate e già in essere”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»