Jova Beach Party, dopo l’annullamento del concerto di Vasto torna l’ipotesi Pescara

L'assessore Cremonese: "Si sta ragionando sul mese di settembre e lo staff si è dichiarato possibilista"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo l’annullamento della tappa del Jova Beach Party di Vasto, prevista per il 17 agosto, torna a farsi strada l’ipotesi di spostare il concerto  a Pescara. A renderlo noto in un comunicato è l’assessore comunale Alfredo Cremonese, che fa sperare i 30000 fan di Jovanotti che hanno acquistato i biglietti per la tappa abruzzese.

“Siamo dispiaciuti che il Comune di Vasto non possa più far realizzare il Jova Beach party a causa dell’ultimo no pervenuto dal Prefetto di Chieti per le note questioni legate alla sicurezza. Ma l’Abruzzo non può perdere la possibilità di ospitare un evento di importanza internazionale, così non appena appresa la notizia dell’annullamento definitivo del concerto sulla spiaggia vastese, mi sono premurato oggi stesso di riprendere i contatti con il manager del cantante. Oramai i tempi utili per la tappa in programma il 17 agosto non ci sono più. Si è ragionato sul mese di settembre– fa sapere Cremonese-, e lo staff si è dichiarato possibilista. Abbiamo più tempo a disposizione per predisporre una location adeguata alle esigenze dell’evento ed una organizzazione complessiva che permetta lo svolgimento dello stesso in massima sicurezza. Noi ci proviamo, torniamo a lavorarci su dal punto in cui avevamo lasciato, con l’auspicio, senza elevare troppo le aspettative, di poter dare la notizia ufficiale sulla reale fattibilità” .

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

10 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»