Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Assemblea straordinaria sui rifiuti, Raggi: “Roma più pulita”

Il sindaco di Roma ha annunciato che su Ama saranno richiesti approfondimenti allAnticorruzione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
assemblea capitolina
Foto di S. Costa

ROMA – Al via in aula Giulio Cesare, in Campidoglio, l’assemblea straordinaria sulla questione rifiuti a Roma e sul nuovo corso dell’azienda municipalizzata Ama. In assemblea capitolina sono presenti, oltre ai consiglieri, alcuni assessori della giunta Raggi, come Paola Muraro (Ambiente), Linda Meleo (Trasporti) e Laura Baldassare (Sociale). La seduta si è aperta con un applauso quando è entrata in aula la sindaca Virginia Raggi. (Foto archivio)

RAGGI: RISCHIO SANITARIO DIETRO L’ANGOLO

“Oggi in primo luogo occorre affrontare la crisi dei prossimi sei mesi in cui ci hanno trascinato. Noi siamo chiamati a fronteggiare uno stato di crisi sistemica, con scarse risorse e tempi estremamente ridotti, dovendo sempre lavorare con il rischio sanitario dietro l’angolo”, spiega il sindaco.

RAGGI CITA PENALI; OPPOSIZIONI FISCHIANO, M5S APPLAUDE

Fischi dall’opposizione, seguiti da applausi dei Cinque Stelle al sindaco di Roma, Virginia Raggi, durante un passaggio della sua relazione sulla situazione di Ama, in aula Giulio Cesare durante l’assemblea straordinaria in Campidoglio. Questo il passaggio che ha acceso gli animi dell’aula: “A fronte di numerosi ritardi nel ritiro dei rifiuti- ha detto Raggi- Ama faceva valere i propri diritti, e quindi i nostri, non richiedendo le penali. A luglio di quest’anno la nostra assessora ha chiesto l’applicazione delle penali e ne abbiamo visto delle belle: quelle di un solo fornitore ammontavano a circa 1 milione e mezzo”. Ad oggi, ha proseguito il sindaco, “ci avete fatto credere che esportare fosse l’unica alternativa al privato. Chiusa la discarica nel 2013, le quantità in ingresso dovevano essere pari a quelle in uscita. L’encomiabile chiusura della discarica, senza alternativa rende del tutto priva di valore la chiusura della discarica stessa. I due impianti di Tmb invece si sono trasformati in vere e proprie discariche perché si accumulano rifiuti- ha concluso- Ci voleva tanto a capirlo?”.

DOMANI MURARO IN REGIONE, SERVE TAVOLO CON ANAC

“Serve un tavolo interistituzionale tra Regione, Comune e Anac. Domani l’assessore Muraro si recherà in Regione per iniziare a lavorare e per crearlo in meno di 24 ore”, ha annunciato Raggi.

“Chiederemo approfondimenti ad Anac”, aveva peraltro preannunciato il sindaco di Roma,  in merito ad alcune attività passate svolte da Ama.

RAGGI: CITTÀ MOLTO PIÙ PULITA, ROMANI LO VEDONO

“Siamo consapevoli che l’attuale situazione, che avrei detto pre-emergenziale, visto che la città è molto più pulita e i romani lo vedono, deve essere affrontata a 360 gradi”, ha commentato il sindaco Raggi.

LEGGI ANCHE

 Rifiuti, Ruocco (M5s): “Roma è pulita”. Ma il web le si rivolta contro

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»