Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, Toninelli: “Chiarito con Salvini, Diciotti arriva in Italia”

Le dichiarazioni del ministro dei Trasporti al termine della riunione sulla migrazione a Palazzo Chigi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ durato circa un’ora il vertice sui migranti di Palazzo Chigi convocato dal premier Giuseppe Conte, una riunione che e’ servita come “seguito operativo delle conclusioni del Consiglio europeo di fine giugno”. Al tavolo presenti anche il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, il ministro della Difesa Elisabetta Trenta e il ministro degli Esteri Enzo Moavero. Dopo aver ricordato i punti raggiunti all’ultimo Consiglio europeo e’ stata fatta una programmazione per la strategia italiana per la soluzione all’immigrazione su cui, fa sapere Chigi, “il governo mantiene ferme le proprie posizioni” .

TONINELLI: TUTTO CHIARITO CON SALVINI, SIAMO ALLINEATI

“Ho sentito questa mattina Salvini verso le 8.30 e ci siamo subito chiariti, c’e’ stato allineamento. Gli ho spiegato che la Guardia Costiera italiana e’ dovuta intervenire sulla nave Vos Thalassa non come conseguenza di una richiesta di salvataggio, ma per un’attività di ordine pubblico”. Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli spiega di essersi chiarito con una telefonata col collega dell’Interno, Matteo Salvini, infastidito per l’intervento della nave Diciotti. “A bordo c’erano dei facinorosi che mettevano a rischio la sicurezza di 12 uomini dell’equipaggio- racconta Toninelli- c’erano minacce di morte nei loro confronti. Una volta compresa la situazione, Salvini ha accettato l’intervento” .  “La nave Diciotti arriverà tra 10-15 ore, dipende dalle condizioni del mare. Pensiamo che ci saranno fermi e arresti a per chi ha minacciato di morte i membri dell’equipaggio. Qualcuno e’ andato ben oltre la legalità”, aggiunge Toninelli, al termine della riunione sulla migrazione a Palazzo Chigi.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»