La Società delle storiche a congresso: ‘La storia di genere: percorsi, intrecci, prospettive’

L'ottavo congresso della Sis è organizzato in collaborazione con l'Università di Verona e i lavori si terranno online sulla piattaforma Zoom
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – ‘La storia di genere. Percorsi, intrecci e prospettive’ è il titolo dell’VIII Congresso della Società italiana delle storiche (Sis), organizzato in collaborazione con l’Università di Verona, in corso su Zoom la cui giornata conclusiva è prevista il 12 giugno. Gli interventi, suddivisi in 44 sessioni parallele, come si legge sul sito della Società, dall’antichità alla contemporaneità si riferiscono a diversi contesti geo-politici e culturali (Europa, Americhe, Medio ed Estremo Oriente, Africa) analizzati con approcci che focalizzano l’attenzione su realtà locali, nazionali, transnazionali.


Il Congresso sarà inaugurato dalla professoressa Joanna De Groot con una lectio magistralis intitolata ‘The Space of Gender and the Gender of Space: some Thoughts from a Historian of Nineteenth Century Iran’. È un omaggio della Sis alla memoria di Anna Vanzan, iranista, componente del direttivo della Società dal 2014 al 2018 e della redazione della rivista ‘Genesis’, prematuramente scomparsa nel 2020. Il Congresso – come si legge nel comunicato stampa – costituirà un luogo, seppur virtuale, di intenso scambio e confronto. I lavori si terranno on line sulla piattaforma Zoom.


Per seguire i panel sarà sufficiente iscriversi ai rispettivi link pubblicati sul sito della Sis (www.societadellestoriche.it) e su quello dell’Università di Verona (www.univr.it). Il Congresso – si legge in conclusione nel comunicato – beneficia del contributo della Giunta Centrale per gli Studi Storici, della Libera Università di Bolzano, di IVRES – Associazione veronese di documentazione, studio e ricerca – Biblioteca e archivio storico, della Cgil regionale del Veneto, di Spi-Cgil Veneto.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»