Incidente funivia, il Csm apre una pratica sulla sostituzione della giudice

funivia stresa mottarone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo le richieste presentate ieri dai consiglieri Sebastiano Ardita e Nino Di Matteo e dal gruppo di Magistratura Indipendente, il Csm ha deciso di occuparsi formalmente del caso della sostituzione del giudice Donatella Banci Buonamici nell’inchiesta sull’incidente della funivia dello Stresa-Mottarone nel Verbano che ha provocato 14 morti. Il Comitato di presidenza di Palazzo dei Marescialli ha infatti inviato la pratica alla Settima Commissione (quella competente sull’organizzazione degli uffici giudiziari) che quindi se ne occuperà per poi portare la vicenda all’attenzione del Plenum a cui competerà ogni decisione. La gip aveva scarcerato due degli indagati nell’inchiesta.

LEGGI ANCHE: Le vittime del Ponte Morandi: disegno di legge anche per la strage della funivia

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»