Tg Pediatria, edizione del 10 giugno 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– VACCINO, FIGLIUOLO: AFFIDARSI A PEDIATRI PER DOSI FASCIA 12-15 ANNI

“È necessario affidarci ai pediatri di libera scelta per procedere con le vaccinazioni nella fascia 12-15 anni, che riguardano oltre due milioni di ragazzi”. Lo ha affermato il commissario straordinario all’emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo, nel corso della conferenza stampa per l’inaugurazione dell’hub vaccinale di Confindustria a Roma.

– VACCINO, WAIDID: FARLO PER PROTEGGERE RAGAZZI DA EFFETTI INDIRETTI COVID

“L’importanza della vaccinazione per i bambini e i ragazzi è centrale: per proteggerli dall’infezione, come misura di Salute pubblica, per ridurre la circolazione virale e il conseguente rischio di comparsa delle varianti, ma anche perché le conseguenze indirette del Covid sui ragazzi sono state gravissime”. A parlare è Susanna Esposito, presidente WAidid. “Abbiamo un numero elevato di adolescenti ricoverati per fenomeni di autolesionismo che non abbiamo mai avuto prima- spiega la docente- L’isolamento sociale e il Covid hanno determinato una sofferenza e una serie di gravi problemi nei ragazzi. La vaccinazione serve, quindi, per molteplici ragioni”.

– COVID, ENTRO L’ESTATE I RISULTATI DI UNO STUDIO DI SORVEGLIANZA CARDIACA NEI BAMBINI

“Per la prima volta viene inserita la valutazione della troponina nella sorveglianza cardiaca da Covid, un parametro da monitorare anche per il bambino”. Ad annunciarlo è Alfredo Guarino, professore ordinario e direttore dell’Hub Pediatrico Regionale Covid dell’Università di Napoli Federico II e responsabile Uoc Malattie Infettive Pediatriche del Policlinico Federico II.

– ENURESI, FERRARA (UNICAMPUS): A 10 ANNI NE SOFFRE ANCORA 8% BAMBINI

“L’enuresi è il disturbo funzionale più comune dell’età pediatrica ma è ancora sottostimato. Eppure i numeri sono impressionanti, è un problema molto più diffuso di quello che si pensa. La probabilità di soffrirne è di circa il 10-15% all’età di 5 anni, a 10 c’è un 7-8% circa di bambini, a 13-14 anni può riguardare ancora un 2-3%. Sono numeri enormi”. A sottolinearlo è Pietro Ferrara, docente di Pediatria presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma, che il 19 giugno parteciperà alla Fad, patrocinata dalla Sip, dedicata alla gestione della problematica e al ruolo del pediatra. Per tutte le informazioni consultare il sito: www.enuresitalk.it.

– VACCINI A PAESI POVERI, SATTA LANCIA APPELLO: SE NON È AMORE, DARLI PER INTERESSE

“Bisognerebbe adoperarsi affinché anche i Paesi meno ricchi abbiano le dosi vaccinali e possano fare campagne per prevenire la diffusione del Covid-19. Perché è ovvio che meno il virus circola, meno può mutare e più riusciamo a circoscriverlo. Per questo gli interventi andrebbero fatti in tutto il mondo. E se non lo facciamo per amore, che sarebbe bello, facciamolo almeno per interesse”. È l’appello di Andrea Satta, pediatra di famiglia e cantante dei Tetes de Bois, riflettendo sull’apertura della campagna vaccinale anche per i ragazzi tra i 12 e i 15 anni. Nel suo ambulatorio nel quartiere Casilino, alla periferia di Roma, Satta segue circa 1.000 bambini, molti dei quali hanno almeno un genitore non italiano.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»