Difesa, arriva il protocollo per i militari guariti dal Covid-19

Si tratta di un follow up ufficiale, su base volontaria e previo consenso informato, appositamente pianificato per intercettare le conseguenze che il virus lascerebbe anche 'nei guariti'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Per tutto il personale della Difesa guarito dal Covid-19 e’ in arrivo un Protocollo di sorveglianza sanitaria. Tutte le informazioni e i criteri sono disponibili al link http://www.Difesa.it/GiornaleMedicina/Osservatorio_epidemiologico/ Pagine/default.aspx. Si tratta di un follow up ufficiale, su base volontaria e previo consenso informato, appositamente pianificato per intercettare le conseguenze che il virus lascerebbe anche ‘nei guariti’

La popolazione dei pazienti, divisa tra asintomatici, paucisintomatici, sintomatici e gravi viene quindi indirizzata a un programma di monitoraggio diversificato. I test vanno dagli esami del sangue, ai test sierologici, ad esami strumentali. La sorveglianza e’ suddivisa quindi in due fasi: un test basico e una serie di esami aggiuntivi discrezionali. La Difesa con questa misura anticipa e ufficializza di fatto una misura sanitaria di accertamento post Covid-19.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»