VIDEO | A luglio torna il Napoli Teatro Festival con 130 spettacoli all’aperto

Il Festival non rinuncia alla politica dei prezzi popolari e ja deciso di devolvere il ricavato dei concerti all'Istituto Pascale di Napoli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print


NAPOLI – Un mese di programmazione in luoghi all’aperto, 130 eventi disseminati in tutta la Campania. Il Napoli Teatro Festival Italia 2020, giunto quest’anno alla sua tredicesima edizione, riparte dopo il lockdown con 34 spettacoli di prosa nazionale, di cui 28 prime assolute, consolidando la struttura in dieci differenti sezioni tra teatro, danza, letteratura, cinema, video performance, musica e mostre.

A partire dal 1 luglio e fino alla fine del mese, 19 spazi all’aperto ospiteranno gli eventi del Napoli Teatro Festival, luoghi come il palazzo Reale di Napoli, il Real bosco di Capodimonte, Palazzo Fondi, i cortili dei palazzi del rione Sanita’ e il rione De Gasperi, la spiaggia nelle Monache a Posillipo, il Mann Museo Archeologico Nazionale di Napoli e il circolo Canottieri, ma anche il cortile del teatro Ghirelli a Salerno, il complesso monumentale di Santa Chiara a Solofra o il teatro naturale di Pietrelcina. In tutte le platee, allestite nel rispetto delle distanze di sicurezza, andranno in scena creazioni italiane e coproduzioni, mentre la sezione internazionale e’ programmata a partire dall’autunno.

“Siamo riusciti a compiere in tempi strettissimi un vero miracolo mantenendo la struttura del Festival fedele rispetto a quella iniziale – ha spiegato in conferenza stampa il direttore artistico Ruggero Cappuccio -. Abbiamo avuto immense difficolta’ ma le abbiamo affrontate con grande abnegazione, riprogettando il programma in spazi all’aperto. Crediamo fermamente in questa ripartenza”.

SONATA DI CHOPIN DEDICATA ALLE PERSONE SCOMPARSE  PER IL COVID

L’unico spettacolo che si svolge al chiuso e’ il concerto tra scrittura e trascrittura di Roberto De Simone che porta al teatro San Carlo di Napoli (il 26 luglio alle 21) la sonata in Si bemolle minore di Chopin, con la celebre marcia funebre che il Festival ha voluto dedicare alle tante persone decedute per il Covid e alle famiglie che non hanno potuto rivolgere un ultimo saluto ai propri cari. Nel cartello del NtfI anche il concerto dei Foja (1 luglio alle 21 nel cortile del Real Bosco di Capodimonte), la ‘Bestemmia d’amore’ di Enzo Avitabile e Pippo Delbono (23 luglio alle 21 nell’anfiteatro campano di Santa Maria Capua Vetere), ‘L’estate perduta’, ballata per Cesare Pavese, concerto-spettacolo di Alessio Boni (16 luglio alle 21 nel cortile della reggia di Capodimonte), Caligola di Albert Camus di Vinicio Marchioni (18 luglio all’anfiteatro di Pietrelcina alle 21 e 26 luglio alle 29 nel cortile della reggia di Capodimonte) e ‘La vita davanti a se” di Silvio Orlando (4 luglio alle 21 nel cortile della reggia di Capodimonte).

PREZZI POPOLARI E RICAVATO CONCERTI DEVOLUTO A ISTITUTO PASCALE

La rassegna e’ organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Alessandro Barbano, e realizzata con il sostegno della Regione Campania. Anche quest’anno il Festival non rinuncia alla politica dei prezzi popolari, con biglietti a 8 euro, a 5 euro per gli under 30 e gratis per i pensionati al minimo. Il ricavato degli spettacoli inseriti nella sezione Musica sara’ devoluto in beneficenza all’Istituto tumori Pascale di Napoli.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Napoli Teatro Festival slitta a settembre, come riviverne le emozioni restando a casa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

10 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»