Dalle Regioni nuove linee guida per la riapertura: ci sono anche cinema, slot e discoteche – TUTTE LE SCHEDE

La Conferenza delle Regioni ha approvato nuove line guida per la riapertura, tra novità e integrazioni. Bonaccini: "Un contributo per far ripartire il Paese velocemente"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Nuove linee guida per la riapertura successiva all’emergenza Coronavirus. Le ha approvate ieri sera la Conferenza delle Regioni e comprendono le regole per attività che finora non erano ripartite (tra cui congressi e grandi fiere, sale bingo e sale gioco, discoteche), sia integrazioni e ulteriori regole per altri settori già normati (come ristorazione- dove ci si è occupati in particolari delle cerimonie-, cinema e teatri, piscine e palestre, rifugi e ostelli, spiagge, centri estivi, aree giochi per bambini, sagre, guide turistiche e guide alpine, centri benessere) che avevano bisogno di maggiori specifiche. Il documento, nella sua versione aggiornata al 9 giugno, si intitola “Linee Guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative“.

SFOGLIA IL DOCUMENTO CON TUTTE LE SCHEDE

BONACCINI: “UN CONTRIBUTO PER RIMETTERE IL PAESE IN MOTO IN FRETTA”

“Si allarga lo spettro delle linee guida per la riapertura elaborate e approvate dalla Conferenza delle Regioni, comprendendo anche il settore delle attività ricreative”, ha annunciato il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini.

“L’obiettivo- prosegue- è quello di dare un contributo per rimettere velocemente in moto il Paese, in condizioni di sicurezza, nella fase post-emergenza Covid-19”.  

Un passo in più verso la gestione di questa nuova fase, durante la quale dobbiamo guardare al futuro con ottimismo e dinamismo, senza mai abbassare la guardia rispetto all’osservanza delle regole indispensabili per la prevenzione.  Lo sforzo corale del sistema Paese rappresenta la pre-condizione per affrontare e superare la crisi determinata dalla pandemia.  Cittadini, imprese, parti sociali e istituzioni: ciascuno è chiamato a fare la propria parte. Ma sono convinto – conclude Bonaccini – che insieme possiamo farcela”

Le “Linee Guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative” comprendono ora anche le schede relative ai seguenti settori: congressi e grandi fiere; sale slot, sale giochi e sale bingo; discoteche.

Sono state razionalizzate e integrate le schede relative a:

–  “Ristorazione”, dove è stato inserito un paragrafo dedicato alle “cerimonie”;

– “Attività ricettive” (che oltre alle indicazioni generali prevede regole specifiche per: strutture turistico-ricettive all’aria aperta; rifugi alpini ed escursionistici; ostelli della gioventù; locazioni brevi);

– “Servizi per l’infanzia e l’adolescenza” (con un paragrafo dedicato ai “Campi estivi”).

Sono state notevolmente aggiornate le schede relative alle “Aree giochi per bambini” e a “Cinema e spettacoli dal vivo” (quest’ultima con riferimenti a: fondazioni liriche, sinfoniche e orchestrali e spettacoli musicali; produzioni teatrali; produzioni di danza)

Infine sono state aggiornate anche le altre schede, in particolare per quanto guarda le prescrizioni per favorire il ricambio d’aria.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

10 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»