hamburger menu

Mobilità smart e meno CO2: attiva la partnership tra mobiUs e Kooling

mobiUS Lab e Kooling uniscono scienza comportamentale e tecnologia all'avanguardia sul rilevamento delle emissioni di carbonio

mobilità sostenibile

ROMA – SDA Bocconi School of Management e Kooling lanciano una partnership strategica per elaborare soluzioni avanzate per la mobilità. La piattaforma Big Data di Kooling giocherà un ruolo chiave nelle attività scientifiche guidate da mobiUS Lab di SDA Bocconi School of Management, il primo laboratorio di ricerca europeo per una mobilità intelligente, sostenibile e incentrata sull’utente. La partnership unirà scienza dei comportamenti e tecnologia all’avanguardia di rilevamento del carbonio per generare un know-how che accelererà il passaggio alla mobilità sostenibile.

LA PARTNERSHIP

Con la sua piattaforma tecnologica per l’analisi di Big Data, Kooling è un’azienda ad alta tecnologia nella raccolta e analisi di dati legati alla mobilità, che punta a fornire soluzioni innovative per migliorare l’impronta ambientale di infrastrutture di trasporto e grandi comunità territoriali. La piattaforma di Kooling si basa, infatti, su innovative soluzioni di intelligenza artificiale e sarà lo strumento protagonista per consentire ai ricercatori di mobiUS di realizzare ricerche scientifiche mirate al calcolo delle emissioni prodotte dai singoli individui durante gli spostamenti quotidiani.

La partnership punta a rendere disponibili informazioni ed elaborazioni strategiche rilevanti sui megatrend che influenzeranno il settore della mobilità per i prossimi dieci anni, consentendo la definizione di interventi di riduzione di CO2 da parte di aziende e Istituzioni nei territori dove operano. Smart-Moving è uno dei tre pilastri (insieme a Smart-Working e Smart-Living) del modello di sostenibilità sviluppato da mobiUS lanciato nel 2021 da SDA Bocconi School of Management in partnership con Atlantia, la holding di investimento strategico focalizzata su innovazione e sostenibilità come spina dorsale dei futuri servizi di trasporto.

Kooling aggiungerà valore a questa collaborazione con la sua piattaforma tecnologica innovativa. Questo binomio tra ricerca applicata e tecnologia avanzata segna un passo in avanti nel percorso verso nuovi ecosistemi di mobilità sostenibile, intervenendo su un settore che, secondo le stime scientifiche, incide per il 20%-30% sui livelli di emissione di gas zero. Recenti campionature di dati Kooling rilevano, infatti, che l’utente medio, sulla base dei risultati delle analisi, potrà diminuire le proprie emissioni di circa il 24%, con picchi di quasi il 70% nel caso di individui più ricettivi.

SCIENZA COMPORTAMENTALE E TECNOLOGIA D’AVANGUARDIA

“La transizione digitale permette la diffusione, lo sviluppo e l’adozione su larga scala di dispositivi portatili e indossabili che sono in grado di fornire dati sul nostro impatto climatico – spiega Fabrizio Zerbini, Direttore Scientifico mobiUS- Tecnologie come Big Data analytics, geolocalizzazione e mobility tracking, prontamente disponibili al consumatore finale, consentono di raccogliere e analizzare le informazioni che sono necessarie per capire come si sviluppino i footprint individuali e, elemento cruciale, come questi possano essere ottimizzati. mobiUS Lab e Kooling uniscono scienza comportamentale e tecnologia all’avanguardia sul rilevamento delle emissioni di carbonio, per identificare le best practice e creare soluzioni a supporto della transizione a modelli di viaggio sostenibili”.

LA TRANSIZIONE ECOLOGICA

Con picchi di incidenza di oltre 90% sul totale aziendale e del 30% su quello nazionale, “l’impatto climatico dei trasporti ha altissima materialità – segnala David Falconi, Founder & CEO di Kooling – decarbonizzare la mobilità è di primaria importanza per raggiungere obiettivi climatici fissati dal Governo e obiettivi ESG per imprese. In questa fase delicata di transizione ecologica, mobiUS Lab, leader scientifico in Italia, viene in aiuto agli stakeholder con un ruolo chiave di guida autorevole che si distingue per rigore scientifico, conoscenza di best practice e creazione di soluzioni innovative che verranno sviluppate in partnership con Kooling”.

Per Atlantia il progetto di MobiUS rappresenta “un investimento in analisi, conoscenza e leadership sul fronte di una mobilità sempre più green – dice Stefania Ratti, Innovation Orchestration and acceleration Director di Atlantia – Il coinvolgimento di Kooling è un passo concreto per condurre studi scientifici mirati sui trasporti, grazie all’utilizzo dei dati e delle competenze e know-how all’avanguardia in SDA Bocconi. Atlantia parteciperà proattivamente mettendo a disposizione le conoscenze industriali e tecnologiche del proprio Gruppo”.

VEICOLI ELETTRICI

Nel quadrio generale si stima che trasporti e mobilità, in misura variabile a seconda delle varie fonti, siano responsabili per quote dal 20% al 30% dei livelli di emissioni di gas serra. All’interno dell’Unione Europa, gli Stati membri si sono impegnati a fermare la produzione di veicoli a combustione interna (ICE) entro il 2035. La Cina prevede di arrivare alla vendita del 40% di auto elettriche (EVs) entro il 2030. In Usa il Biden-Harris Electric Vehicle Charging Action Plan, presentato alla fine del 2021 prevede che nel mercato domestico si realizzi una share del 50% di vendite di veicoli elettrici entro il 2030. La comunità scientifica ritiene che l’allineamento all’obiettivo di NetZero entro il 2050 richieda una riduzione delle emissioni del 20% a 5.7Gt entro il 2030.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-10T17:16:31+02:00