hamburger menu

Terremoto, nuove scosse a Firenze. Nardella: “Fenomeni coerenti con la sismicità dell’area”

Nella zona del Chianti e Impruneta. "La situazione è monitorata"

terremoto_firenze

FIRENZE – Dopo le due scosse notturne di terremoto, la più forte prima delle sei del mattino di magnitudo 3.3 (profondità 9 km), “la situazione è assolutamente monitorata, seppur sappiamo bene che la scienza non ci consente di prevedere alcunché quando si parla di terremoti. La cosa importante da sottolineare è che si tratta di fenomeni coerenti con la sismicità di questa zona“, ovvero del Chianti e dell’Impruneta, dove si è registrato l’epicentro. Lo sottolinea il sindaco di Firenze, Dario Nardella, dopo che all’alba la terra è tornata a tremare.

LEGGI ANCHE: Terremoto in provincia di Firenze, magnitudo 3.7

Stamattina, continua, “ho fatto il punto della situazione con la protezione civile. Abbiamo allertati, a titolo precauzionale, le sedi di quella metropolitana e comunale, in modo da poter ricevere tutte le segnalazioni che finora non sono state particolarmente numerose. Ed è confermata l’assenza di danni a persone o cose. In ogni caso siamo costantemente collegati con la protezione civile e pronti a informare tutta la popolazione”, assicura. 

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-10T19:52:41+02:00