hamburger menu

Eurovision 2022, il cronoprogramma delle tre serate

Al via la kermesse di musica che quest'anno, dopo 31 anni, torna in Italia. A condurre Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattelan

eurovision

ROMA – Il countdown può dirsi concluso. Torna oggi sullo schermo, e dopo 31 anni in Italia, l’Eurovision Song Contest, quest’anno in programma al PalaAlpitour di Torino grazie alla vittoria dei Måneskin alla passata edizione.
Per tre serate – il 10, il 12 e il 14 maggio – Rai1 diventa lo sfondo della gara che ci vede in competizione con Mahmood e Blanco e la loro ‘Brividi’. Sia le due semifinali che, ovviamente, la finalissima andranno, infatti, in onda in prima serata sulla rete ammiraglia dell’azienda di viale Mazzini.

Tre anche i conduttori d’eccezione: Laura Pausini, Mika ed Alessandro Cattelan. Saranno loro a scandire le tappe della manifestazione, ad accogliere i 40 artisti che calcheranno il palco e i super ospiti. Con loro il commento di Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio e la partecipazione di Carolina Di Domenico.

LEGGI ANCHE: Al via Eurovision 2022, Torino blindata per la kermesse

MARTEDÌ 10 MAGGIO

Si parte, quindi, stasera con le esibizioni (in ordine di apparizione) di: Albania, Lettonia, Lituania, Svizzera, Slovenia, Ucraina, Bulgaria, Paesi Bassi, Moldavia, Portogallo, Croazia, Danimarca, Austria, Islanda, Grecia, Norvegia e Armenia.

Ad allentare la tensione, sul palco dell’Eurovision si scatenerà la ‘Dance of beauty’ e il Pala Olimpico si trasformerà in una grande discoteca, con i più grandi successi della dance italiana, grazie all’esibizione di Dardust, produttore artistico tra i più richiesti del momento. Con lui il dj-producer Benny Benassi e Sophie and The Giants.
Ospite della serata sarà Diodato, che regalerà una speciale versione di ‘Fai Rumore’, brano vincitore del Festival di Sanremo 2020, poi sul palco dell’edizione simbolica dell’Esc di quell’anno.

LEGGI ANCHE: Eurovision, ‘invasione di campo’ durante l’intervista a Blanco e Mahmood

GIOVEDÌ 12 MAGGIO

Si riprende, poi, giovedì 12 con Finlandia, Israele, Serbia, Azerbaigian, Georgia, Malta, San Marino, Australia, Cipro, Irlanda, Macedonia del Nord, Estonia, Romania, Polonia, Montenegro, Belgio, Svezia e Repubblica Ceca. In questa tranche di gara i due italianissimi Emma Muscat (di origini maltesi) e Achille Lauro (che rappresenterà San Marino dopo aver vinto un contest realizzato ad hoc per la kermesse).

Nel corso della serata, il Volo – composto da Piero Barone, Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto – tornerà sul palco dell’Eurovision per una nuova performance di ‘Grande Amore’, il singolo che, nel 2015 – quando il trio ha rappresentato l’Italia nella 60esima edizione dell’evento – si è aggiudicato il primo posto al televoto e il terzo in assoluto. Infine, in anteprima mondiale, sarà la volta di un inedito e atteso duetto tra Laura Pausini e Mika. Sul palco anche una performance top secret di Alessandro Cattelan.

Durante le due semifinali votano le giurie nazionali dei paesi votanti (le big 5 di diritto in finale). Italia e Francia nella prima serata; Regno Unito, Germania e Spagna nella seconda. A queste valutazioni si aggiunge il televoto. I paesi che partecipano, così come durante la finale, non possono votare per se stessi.

LA FINALISSIMA DEL 14 MAGGIO

Venticinque i paesi ammessi alla finalissima (10 + 10 + 5): questi, al termine di tutte le esibizioni, saranno votati dalle giurie delle 40 delegazioni (che assegneranno un voto da 1 a 12) e dal televoto. Si può esprimere la propria preferenza telefonando al numero 894.222 o inviando un sms al 475.475.0. Mahmood e Blanco, in finale, si esibiranno per noni.

In attesa del vincitore assoluto, Laura Pausini regalerà un medley dei suoi più grandi successi, per concludere con il suo ultimo singolo.

Tra gli ospiti i Måneskin, che presenteranno il nuovo inedito ‘Supermodel’, e Gigliola Cinguetti. La cantante è stata la prima italiana, e la più giovane partecipante, a vincere l’Eurovision nel 1964. Canterà proprio il brano arrivato al primo posto, ‘Non ho l’età (per amarti)’. Infine, ci sarà anche una performance di Mika. Un momento per raccontare l’importanza di combinare la parola pace con la parola amore.

Il concept di questa edizione di Eurovision, non a caso, è ‘The Sound of beauty‘: uno slogan per veicolare la bellezza che caratterizza i paesaggi, la cultura e lo stile di vita italiani, ma, alla luce degli eventi attuali, un modo per comunicare i valori di universalità e inclusività insieme e celebrare la diversità attraverso la musica e di unire l’Europa su un unico palco.
Unica assente alla festa della kermesse la Russia, eliminata dai giochi allo scoppio della guerra in Ucraina.
Oltre che su Rai 1, la diretta dell’Eurovision Song Contest 2022 sarà trasmessa anche da Rai Radio 2, Rai Italia e disponibile su RaiPlay.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-12T13:51:54+02:00