Nelle comunali di Milano irrompe Ruggiero: “Io nella rosa dei potenziali sindaci? Onoratissimo”

Riccardo Ruggiero milano
Il super manager e amministratore delegato di Melita Italia, con un passato in Infostrada e in Telecom, scopre per la prima volta le carte e si dice pronto in vista delle prossime amministrative
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicolò Rubeis

MILANO – “Sono onoratissimo di far parte della rosa dei potenziali candidati sindaci del centrodestra“. Parlando con la ‘Dire’, il super manager e amministratore delegato di Melita Italia Riccardo Ruggiero, con un passato in Infostrada e in Telecom, scopre per la prima volta le carte e si dice pronto in vista delle prossime comunali d’autunno di Milano.

Il suo è un profilo che Beppe Sala conosce bene, visto che le strade dei due si incrociarono- a quanto risulta non senza qualche attrito- proprio in Telecom, quando il sindaco ne era direttore generale. Ruggiero, adesso a capo di Melita Italia, azienda di telecomunicazioni specializzata in fibra ottica, sembra godere di una solida stima di Silvio Berlusconi, e stando alle indiscrezioni avrebbe dato disponibilità massima, anche economica, nel garantire risorse utili a finanziare la campagna elettorale.

Figlio del diplomatico Renato Ruggiero, Riccardo Ruggiero è già stato alle dipendenze di Fininvest da giovanissimo, ricoprendo l’incarico di direttore delle vendite dal 1986 al 1988. Una volta lasciata l’azienda di Berlusconi, la sua scalata è proseguita nella società telefonica AT&T e in Olivetti, prima di approdare in Infostrada, dove è stato amministratore delegato dal 1996 al 2001, anno in cui va a ricoprire lo stesso ruolo in Telecom.

Quasi coetaneo di Sala (il sindaco classe ’58, lui classe ’60), l’ad di Melita Italia piace anche a Fratelli d’Italia, come certificato da Ignazio La Russa, che ha rivelato i tre nomi sondati nei sondaggi interni effettuati dal partito di Giorgia Meloni (il suo, quello di Gabriele Albertini e quello di Maurizio Lupi, ndr). Sarebbe da convincere dunque il leader della Lega Matteo Salvini: “Con lui non mi sono mai incontrato- rivela Ruggiero- ho avuto incontri con altri esponenti politici”.

Un manager contro un altro manager: la sua candidatura potrebbe ridare slancio al centrodestra, impantanato dopo il ‘no’ di Gabriele Albertini, e mettere un po’ di pepe nella sfida con Beppe Sala.

LEGGI ANCHE: Salvini conferma il vertice sulle comunali e non molla sulle candidature di Albertini e Bertolaso

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»