Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Roma, Bernaudo: “Gualtieri-Zingaretti-Raggi, solo giochi di potere”

andrea bernaudo
Il leader di Liberisti italiani, in corsa per il Campidoglio: "Se i romani potessero conoscere i nostri programmi avrebbero la possibilità di scegliere se cambiare o rivotare per i partiti che hanno distrutto Roma"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Zingaretti o Gualtieri cosa cambia? Fanno parte dello stesso partito, della stessa corrente politica che storicamente ha guidato il Pd romano, sono parte del gruppo dirigente che ha governato di più la Capitale. Sono loro gli alfieri dello stesso modulo amministrativo parastatale lasciato invariato dal 5 stelle. La Raggi ha cambiato decine tra assessori e direttori generali per non cambiare nulla, peggiorando solo la situazione. Poi c’è l’ineffabile Calenda che vuole fare le multiservizi parastatali (capirai che rivoluzione) e che sta in tv da 8 mesi a farsi la campagna elettorale gratis, senza aver eletto mai nessuno da nessuna parte col suo partito personale. Poi ci siamo noi Liberisti italiani, ma la stampa mainstream non lo fa sapere ai romani, distorcendo così la narrazione di questa campagna elettorale. Forse perchè noi siamo gli unici che vogliono chiudere le mangiatoie dei partiti e far funzionare i servizi facendo le gare? Ma prima o poi arriverà la par condicio e le cose cambieranno. Se i romani potessero conoscere i nostri programmi avrebbero la possibilità di scegliere se cambiare o rivotare per i partiti che hanno distrutto Roma. E non avrebbero alcun dubbio su cosa fare”. Lo ha detto Andrea Bernaudo, presidente di Liberisti italiani e candidato a sindaco di Roma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»